La cubana Haila in concerto in Italia

Non è passato molto tempo, era il ’91, quando una giovane ballerina, con il
corpo vibrante di musica, fu sentita cantare dalla grande sonera Jaqueline
Castellanos. Quella giovane ragazza, che ballava nello stesso gruppo della
figlia della Castellanos, attirò la sua attenzione grazie alla forza che
emanava. Per questo la fece cantare in un ensembre di son – La Tradición Septet
– e in questa maniera Haila Maria Mompiè prende la strada che la porterà tra i
grandi della musica, la stessa che intrapresero Hortensia Valerón con il
settetto Bolona negli anni ’20 e Maria Teresa Vera con il suo Occidente Septet,
Caridad Hierrezuelo, sua maestà Celia Cruz, oltre alla stessa Jacqueline
Castellanos.
Haila è stata la voce storica dell’orchestra Bamboleo, la sua voce venne
considerata dalla Reina della Salsa Celia Cruz come una delle migliori voci
femminili cubane. Nell’orchestra Bamboleo, Haila consolida la sua immagine come
cantante di son in ambiti molto importanti sia a Cuba che all’estero.
Haila già si era rivelata come la più interessante cantante son della sua
generazione: da qui la creazione, da parte di Leonel Limonta delle “Azucar
Negra”, gruppo interamente creato attorno alla figura di Haila.
Ha collaborato con nomi eccellenti della musica cubana come Issac Delgado che è
stato anche un suo produttore, poi con Paulito FG, Marito Rivera, il maestro
Labaro Ross; grandi musicisti come José Luis Quintana, il grande “Changuito”, e
il leggendario direttore de NG La Banda: José Louis Cortés, che, assieme al
“Diminuito Chorus” della scuola Alejandro Garcia Caturla, e David Calzado e i
cantanti della Charanga Habanera, tutti nomi che arricchiscono questo vero
soggetto artistico.
Il carisma, la passione e le qualità vocali di questa grande artista cubana
giungono in Italia per un proporsi dal vivo insieme alla sua orchestra in due
concerti, il primo il 29 ottobre presso la Discoteca “La Rumba” in Milano e il
secondo il 02 novembre presso la discoteca “Mulata” di Bari.

 

Beppe Nebbia

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here