Fania di nuovo in scena

A 30 anni dal concerto descritto dal mitico Film Our Latin Thing alla quale si può far risalire la nascita dell’era moderna della salsa, si sono esibiti sul palcoscenico del Madison Square Garden di New York le più grandi stelle del firmamento musicale salsero a livello mondiale che formano la Fania All Star accompagnati dalle esibizioni di grandissimi ballerini tra i quali Frankie Martinez ed i suoi Abakua Dancers e dalle performances in consolle da parte dei dj’s Henry Knowles e Nelson Torres.
La manifestazione svoltasi lo scorso 6 settembre è stata organizzata impeccabilmente da Ralph Mercado che ha invitato anche le orchestre di Oscar D’Leon e Gilberto Santarosa in un susseguirsi di emozioni che il pubblico ha gradito anche se una poltrona in seconda fila costava 100 USD.
La serata è cominciata alle ore 20.00 e si è aperta sotto il segno della formazione guidata da un Oscar d’Leon in grande forma ristabilito pienamente dopo l’infarto dell’estate scorsa ed ha dedicato la versione di “Bemba Colorà” alla sua grande amica scomparsa poco tempo fa: Celia Cruz. Nel mentre della canzone è caduto un piatto dalla sede dei timbales cosicchè l’autore di Lloraras ha urlato: “è la prova che Celia è con noi” scatenando il boato generale del pubblico.
Subito dopo si è esibita l’orchestra di Gilberto Santarosa portando quasi al delirio i moltissimi fan di Portorico presenti in platea facendo tornare alla mente dei bailadores i fasti del mitico “En vivo desde Carnegie Hall”.
Il piatto forte della serata però si è consumato due ore dopo con l’esibizione della Fania All Star diretta come sempre dal Maestro Jonnhy Pacheco e presentati da “Mister Salsa” Izzy Sanabria. Presenti sul palco: Larry Harlow, Papo Lucca, Roberto Roena, Ray Barretto, Bobby Valentin, Jimmy Bosch, Yomo Toro, Alfredo de la Fè, Cheo Feliciano, Adalberto Santiago, Ismael Miranda che hanno suonato due ore di grande musica toccando brani come “Quitate la Mascara” e “Borinquen tiene Montuno”.
Due apparizioni sono state riservate per Richie Ray e Bobby Cruz ed infine anche per Victor Manuelle a testimonianza del nuovo che avanza.
Il gran finale è stato dedicato ancora una volta alla Reina Celia Cruz mentre l’ultimo brano della serata è stato “Ponte duro” altro classico firmato Fania.
In totale quattro ore di musica ed artisti che hanno lasciato nel cuore di chi ha potuto assistere dal vivo il gusto di poter dire “Io c’ero”!

Fabrizio Zoro

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here