En Resumidas Cuentas

Un album fatto con professionalita’, con un occhio alla pista e ……col cuore! Un indubbio salto di qualita’ rispetto alle – pur buone – precedenti produzioni, anche perche’ qui Mario si avvale di un folto gruppo di valenti musicisti tra i quali segnalo il celebre violinista Rubén Chaviano e il percussionista Giraldo Tortolò.
Dei 13 brani proposti alcuni sono inediti altri no ma essendo stati completamente ri-arrangiati si puo’ dire che tutto il cd suoni come ‘nuovo’.

L’album si apre con un homenaje in Timba al movimento salsero italiano ( ‘Hay que ver’ ) e prosegue con ‘Dale ven’, Timbaton con finale in rumba guaguanco’.
‘Tengo que decirte de no’ è una bella Bachata; ‘Paris’ un Salsatango con voce recitante (Daniel Brhun) che passa poi in Salsa sottolineata dal violino di R. Chaviano; ‘Atrapado’ convincente Timbaton, cui segue ‘La rosa y el ruiseñor’ una Salsa che per la dolcezza musicale ricorda quelle contenute nello stupendo ‘Areito’ di JLG. La chitarra acustica è magistralmente suonata da Amilcar Soto, sempre presente il violino!
Proseguendo nell’ ascolto ci si imbatte nella Pop/Balada ‘ Todo parece indicar’ ( qui la chitarra è affidata a Alessandro Biglio ); ‘Apretadora’ altro bel Timbaton cui segue il Merenton ‘ La tubeta’ ( il rappero’ è Dad Dave ). Non manca il Merengue col brano ‘El cocuyé’ , poi una Bachata particolarmente invitante al ballo , con un importante intervento del chitarrista Ariel Ramirez: ‘‘Se te escapa’’ .
‘Yo quiero saber’ : Salsa arabeggiante ……il violino da’ l’imprinting a tutto il brano. Chiude l’ album ‘Pura raza mestiza’, Son con ancora il violino di Rubén Chaviano da Santa Clara a donare una particolare sonorita’ al brano, brano che vuol essere un ringraziamento di Mario a tutti coloro che hanno collaborato all’ ottima riuscita del cd.

Ecco un album che vivamente consiglio, che dara’ soddisfazioni a chi lo ascolta, al dj che lo propone in pista e ,ovviamente, ai ballerini.

Tutti i brani sono stati composti da Mario Crespo, di cui trovate una scheda biografica curata da Andrea Mantelli nella sezione Musica/Biografie di questo portale

Roberto Rabbi

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here