Licenza Dj Siae: A che punto siamo

Davanti alla direzione Siae rappresentata dal Direttore Manlio Mallia
e dalla Dott. ssa Stasi e alla presenza dei i Militari del Comando
Generale della Guardia di Finanza, i Colonnelli Sanfelice e Ruzzano e
il Maggiore Tortora, il precedente 24 Giugno si è tenuta la conferenza
stampa al Burcardo, con la partecipazione di tutte le Associazioni
Firmatarie della Licenza Sperimentale Dj e non solo. Si è presentata
alla stampa, al pubblico presente, e ai militari il funzionamento
della licenza per le copie lavoro, e si sono chiariti alcuni punti
apparentemente poco chiari a chi non si è ancora avvicinato alla
licenza. La fase di sperimentazione è a ottimo punto: sono state
stipulate più di 400 licenze e circa 600 sono in attesa di essere
perfezionate. La fase di sperimentazione si concluderà a fine anno, ma
i vertici Siae sono rimasti piacevolmente sorpresi del buon esito della iniziativa, volta, lo ripetiamo ancora e non ci stancheremo mai
di farlo, a regolarizzare l’uso legale dei file mp3 e qualsiasi file
legalmente acquisito per le copie lavoro dei dj. La licenza non è mai
andata, e mai lo farà, verso la strada di chi vuole fare il furbetto e
quindi essere una sorte di condono per file di dubbia provenienza.
Chiaramente alcuni punti della licenza sono perfezionabili, nulla all’origine è
perfetto, ma noi, insieme alle altre associazioni, e a chi lo
ritenesse utile farlo, siamo qui proprio per cercare di fare al meglio
gli interessi dei dj professionisti e di chi vuole diventarlo.

Comunicato Stampa – AssoDeeJay – AssoArtisti

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here