La Musica Latina Made in Italy

SALSA ALL’ITALIANA – In colaborazione con la rivista Latino Magazine
L’universo musicale è costellato da generi e ritmi che da sempre
rappresentano le origini e la cultura dei popoli della terra. Per questo motivo
la storia ci ha consegnato contaminazioni e fusioni che hanno origini etniche e
viaggiano in parallelo con gli eventi che hanno determinato la mescita dei
popoli e delle culture. Uno degli esempi più eclatanti lo possiamo riscontrare
proprio all’interno della musica latina dove i ritmi tribali africani si sono
fusi con quelli delle antiche popolazioni del Sud America miscelandosi a secondo
delle zone con la musica e la cultura dei colonizzatori. Ogni zona geografica
del centro e del sud America ha sviluppato il proprio filone musicale,
determinato dalla influenza delle proprie radici storiche. La Musica Latina
trova il massimo della sua espressione a NY, città multi etnica e capitale del
mondo. Qui ha avuto i presupposti ideali per evolversi e aprirsi verso nuove e
continue evoluzioni.

L’Italia negli ultimi anni ha aperto notevolmente le sue frontiere
trasformandosi velocemente in un grande paese cosmopolita dove sono confluite
persone provenienti da ogni luogo del mondo. Questo ha indubbiamente contribuito
a creare nuovi orizzonti anche nel campo musicale, offrendoci l’opportunità di
interagire artisticamente con culture sino ad oggi poco conosciute.

La musica latina ha affascinato e coinvolto il nostro paese che in brevissimo
tempo è diventato l’epicentro europeo del movimento latino (danza e musica).
Il ballo ha conquistato il popolo della notte creando velocemente ambienti di
aggregazione e divertimento nei locali da ballo. In controtendenza invece i
principali Mass Media che stentano a dare la giusta considerazione continuando a
sottovalutare, per non dire snobbare, il fenomeno musicale latino.
Proprio per questo motivo la diffusione e l’evoluzione della musica non ha
seguito di pari passo quella della danza. A fronte delle tantissime scuole di
ballo aperte in ogni città e provincia coordinate da insegnati latini e
italiani, le pochissime orchestre che fin primi anni 90 cercavano di aprirsi un
varco, hanno dovuto mettere tutta la loro determinazione per superare
l’indifferenza e l’ostruzionismo che ha accompagnato l’inizio dell’ Italian
Style.
Per ovvi motivi logistici (costi proibitivi per organizzare concerti con band di
oltre oceano) i ballerini italiani si erano abituati a ballare musica proposta
dai DJ respingendo quasi sistematicamente ogni tentativo di organizzare band
nostrane anche se supportate da ottimi artisti latini.
Complice forse l’errore delle orchestre made in italy di clonare le produzioni
latine con risultati quanto meno discutibili.
Finalmente verso la fine dello scorso decennio la svolta decisiva. Nuove
produzioni con un cambio di sound iniziano a catturare l’attenzione di alcuni
DJ. L’intuizione è semplice ma di grande effetto. Nasce così una miscela tra i
ritmi latini tradizionali con la ottima linea melodia italiana, le nuove
proposte seguono con attenzione anche il filone pop per aggiungere una sorta di
frizzante freschezza nei suoni e nel ritmo.
Questa evoluzione ci ha portato ad avere nel nostro paese 2 realtà musicali di
ottimo livello. Una formata dalle orchestre tradizionali latine e un’altra
rappresentata da una schiera di artisti vicini al sound pop/melodico italiano.
Per evidenziare i diversi stili musicali che stanno segnando il cambiamento
della musica latina Made in Italy, proviamo ad analizzare il proscenio
nazionale, menzionando alcune tra le orchestre e i cantanti più significativi.

Raza Latina: Capitanata da Pepe Espino è sicuramente una delle orchestre
più longeve, infatti festeggia quest’anno il suo 10° anniversario in
concomitanza all’uscita del loro secondo album. Questa orchestra si esprime con
uno stile tradizionale e vanta un vasto repertorio di hit che gli permette di
esibirsi in live, senza l’esigenza di proporre cover di altri artisti.
Attualmente è in circolazione il loro nuovo singolo "Pa’Lante Mi Raza"
che sta riscuotendo molto successo sia in Italia che all’estero.
Un’altra band di ottimo livello che si esprime attraverso uno stile tradizionale
è la Sincopa Latina del maestro Rodolfo Guerra. Diverse sono le
produzioni musicali proposte in questi anni dal maestro Guerra attualmente sul
mercato con "Todo". Il suo nuovissimo album segna per questa orchestra un
ulteriore passo avanti dimostrando al pubblico internazionale di aver raggiunto
una completa maturità artistica. Una segnalazione di merito va sicuramente anche
al maestro Alessandro Bertozzi che ha lavorato al fianco di Rodolfo
contribuendo alla nascita di successi di ottima qualità musicale.

La musica cubana ha visto invece alla ribalta in questi anni diversi artisti che
bene hanno rappresentato Cuba creando successi indelebili che da anni dominano
le piste da ballo. "Abre Que Voy", "Cubano Soy", "Sacala Sacala"
sono solo alcune delle numerose hit che Miguel Enriquez ci ha regalato,
lanciando i ballerini in vertiginose ruede de casino.
El Mena y su Eyeife Band gruppo formato da ottimi musicisti cubani, ora
residenti in Italia, attualmente in distribuzione con il primo album "Con Mis
Manos"
dal quale segnaliamo i singoli "Que Bola", "La Confusion e
Te Necesito
".
Mario Crespo Martinez y su Bongo Batà, con la collaborazione del DJ
percussionista Tito Valdez ha dato invece alla musica cubana un flow
moderno e particolare, ricordiamo con molto piacere: "Atrapado" e "Que
Te Pasa
".
Nel 2006 un esordio importante, viene infatti lanciato sul mercato da
Alosibla E.D
. il nuovissimo singolo di Fito Gress intitolato "Solo
Por Ti
". Per tutti coloro che ancora non conoscono questo nome credo che
basti ricordare che Fito è stato per molti anni la voce solista di uno dei
gruppi latini nostrani più conosciuti e apprezzati nel nostro paese: La Banda
del Puerto
. Il successo è immediato e colloca Fito ai vertici delle
classifiche di gradimento. Il Consenso del pubblico viene prontamente
riconfermato con l’uscita del secondo singolo "Hay Amor", una dolcissima
bachata pop che evidenzia la grande versatilità di questo artista.

Uno dei cicloni italiani che in questi anni ci ha travolto con la sua simpatia e
con una ondata di freschezza musicale è indubbiamente Giancarlo Pioli, in arte e
non… El Rubio Loco.
Giancarlo ha creato una vera e propria tendenza con l’inserimento di ritmiche
accentuate e sonorità insolite. Gozalo è stato sicuramente il
"tormentone" che ha dato una importante svolta alla modo di concepire la musica
da ballo e forse… (peccheremo di presunzione!?!) un preludio all’ultima
contaminazione salsera: il "Salsaton" discussa miscela tra Salsa e Reggaeton.
Moltissimi i successi che el Rubio Loco ha realizzato in questi anni spaziando
dalla Salsa alla Bachata al Tropicale fino al Bolero. Ricordiamone alcuni:
Vivo Por Ella
, Amor y Razon, Una Bachata de Amor, Ella, Moron, Tu y Yo,
Libre
, Vivimos Por el Baile, Con Gran Sentimiento e tante altre.
Un’altro eclatante esempio di italian style arriva dalla Romagna. Tantissimi
anni di militanza artistica, costellati da grandi successi. Stiamo parlando di
Croma Latina. L’orchestra capitanata da Fausto Olmi ha creato in
questi anni un vasto assortimento di ritmiche e sonorità, offrendo al pubblico
salsero e non, cover di grandi successi italiani con raffinatissimi
arrangiamenti in salsa oltre a ottime canzoni inedite cantate anche in italiano
(Ricordiamo Una Nuova Estate proposta in vers. salsa e in vers pop). Rita
è la voce solista del gruppo ed è stata affiancata da diversi cantanti tra cui:
El Mena, El Rubio Loco, Romy e il Rapper Lenin Black One. Croma Latina ha
introdotto nelle ultime produzioni delle featuring con famosi artisti
internazionali quali: Toque D’Keda, Henry Santos (Aventura) e Los
Robacorazones
. E’ uscito da pochisimo il loro primo album, distribuito dalla
Planet Records.
La contaminazione pop nella musica latina ha sicuramente condizionato molto le
nuove produzioni. Uno dei maggiori esponenti del filone Latin/Pop è il
maestro Massimo Scalici. Salito alla ribalta con le programmatissime
cover di Fragile (Sting) e You (Ten Sharp) entrambe pubblicate su
Salsa.it Compilation,
con questi singoli ha conquistato velocemente il
pubblico salsero proponendo una sorta di melting pot tra ritmi e suoni.
Ritroviamo in pieno lo stile del maestro Scalici anche in "Es La Musica"
canzone inedita proposta nel 2006 che continua ad essere uno dei brani più
ballati in tutte le sale latine.

Analizzando quanto sin qui scritto, ci rendiamo conto che la scena musicale che
si è andata formando in Italia ma anche nel resto del mondo è molto articolata e
si presta a nuove e continue sperimentazioni che non hanno l’intento di
sostituirsi alla musica tradizionale ma semplicemente arricchire ed evolvere
quanto già esiste.
Una nuova e interessante iniziativa è rappresentata dal tentativo di produrre
musica utilizzando il carisma scenico di alcuni famosi ballerini canoramente
dotati, per realizzare canzoni cantate da alcune star del ballo.
Ecco comparire così nei palinsesti dei DJ’s Daniela e Graziano (D&G) Johonny
Vazquez (el Principe de la Salsa) e Fernando Sosa (Tropical Gem)
.
La cosa può fare un pò storcere il naso a chi del canto ne ha fatto una ragione
di vita, ma come al solito la fortuna aiuta gli audaci… e questi tentativi
hanno avuto un ottimo riscontro.
Molto interessanti le produzioni firmate Scalici / Sosa, la prima, una
descarga molto particolare con intro in stile Guaguanco che va a sfociare in un
velocissima descarga stile Tropical Gem il titolo è Descarga Tròpical. Il nuovo
singolo sarà invece una Bachata in linea con lo stile moderno (Pop / R&B /
Bachata) intitolata Carolina e sarà presentata in anteprima sulla
compilation Super Bachata 6 prodotta dalla Planet Records.

Ci sarebbero ancora tantissime cose da raccontare ma sono sicuro che avremo la
possibilità di approfondire questi argomenti nei prossimi articoli. Prima di
concludere mi sembra corretto menzionare in questo articolo alcuni artisti che
appartengono al panorama latino made in Italy di cui parleremo prossimamente:
Alejandro Martinez e la sua Mezcla Latina
, Oliver, Tony Velardi, Mojito
Project, Sol del Caribe, Alma Latina, Eurocuban Project, Latin Groove, Cuban
Boy, La Banda del Puerto, Caiman, Bachata Azul, Latin Soul Orchestra, Ciclon
Cubano, Helito George, Malajente
e molti altri.

Francisco Rojos

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here