“Premio Lo Nuestro” i vincitori della 19esima edizione

Giovedì 25 febbraio si è conclusa la 19esima edizione del
“Premio Lo Nuestro” tenutasi quest’anno nell’ American Airlines Arena di Miami.
La 19esima edizione del Premio Lo Nuestro ha visto consegnare per la prima
volta, dopo cinque nominations ricevute nella passate edizioni, il
riconoscimento al salsero Victor Manuelle nella categoria “Artista Salsero
dell’anno”. Victor Manuelle visibilmente commosso ha dedicato il premio a sua
madre.
Il gruppo “Aventura” ritira ben due premi come “Gruppo dell’anno” e “Artista
dell’anno” e il boricua Marc Anthony, che aveva già ricevuto ben diciotto
“Premio Lo Nuestro”, torna a casa portandosi dietro il diciannovesimo della sua
carriera come “Artista Tropicale maschile dell’anno”.
La Categoria “Miglior Disco dell’anno” ha visto consegnare il premio al duo
domenicano Monchy y Alexandra per l’album “Exitos y Mas”. Da questa vittoria
giunge un segnale forte che và a consolidare l’affermarsi del duo domenicano e
che porta la bachata ad avere sempre più un ruolo fondamentale nel settore della
musica latina.
Per dovere di cronaca, come spesso si dice, nella categoria “Miglior Album
Dell’anno” vi erano “Decisión Unánime di Víctor Manuelle”, “I Love Salsa! – Edición Especial di N’Klabe”, “Sigo Siendo Yo di Marc Anthony” e “Soy Diferente de la India”.
Olga Tanon riceve due premi nella categoria “Miglior Artista Femminile” e
“Miglior Artista categ. Merengue”, anche lei commossa ringrazia suo marito i
suoi collaboratori e soprattutto i suo tre figli Gabriella, Indiana e il piccolo
che portava in grembo.
Il “Premio alla carriera” è giunto a J.L.Guerra per il suo importante contributo
alla diffusione della musica latina e per i suoi invidiabili 20 anni di carriera.

Beppe Nebbia

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here