Viejotecas

Apparvero già più di 5 anni fa ed arrivarono per rimanere, non sono mai passate di moda e ne nascono invece tutti i giorni sempre di più nella nostra città salsera.

Sono posti moderni ma con aspetto da discoteca dei anni 70 invariati nel tempo, sono posti dipinti di rossi dai neon dove giorno e notte tornano a suonare la charanga, la pachanga e il boogaloo, posti dove quei salseros di una volta ricordano quei balli e le melodie del Beny Morè, Joe Quijano o Richie Ray.

Provengono dal “aguelulo”, del salsodromo e dalla pasta del Collezionista di musica. La prima fu là Carmentea nel 94 al Parcque dell’Avion e se chi andava non aveva più di 35 anni con certificato in mano, non poteva entrare. Si chiamano viejotecas ed i suoi discendenti si chiamano familiotecas, cuchotecas e tutto quello che finisca in “…..teca”; sono del venerdì, del sabato e della domenica.

Ovviamente per scrivere qualcosa sulle viejotecas bisogna chiedere agli esperti. In Caliescali.com ci sono tre di essi, tutti ex-ballerini, rumberos di ieri ed oggi che hanno dedicato la vita alla melodia. Carlos Paz, amministratore della viejoteca Palo de Mango, Michael ex campione e professore di ballo di ritmi caraibici e Jaiber Leudo, direttore del Superballet della Salsa. Con loro si parla a tavolino delle viejotecas, della loro storia, della loro ragione di essere e di molto più.

Narrazioni a ritmo di Fox, Tango e changó Quale è la regola delle viejotecas nel movimento salsero della città? La viejoteca è il riscatto della salsa vecchia e dei ballerini, della
bella musica del passato combinata con la salsa dura di oggi. Una cosa è una viejoteca ed un altro una discoteca. Qui c’è molta gente che ha posti dove sentire salsa dura godersela e ascoltarsela. Gente che ha modo di ballarla tutti i giorni. Il motivo delle viejotecas è il riscatto della vecchia guardia, l’incontro di ballerini vecchi con i giovani ma più economico. Fu a tal proposito che la viejoteca riprese nomi di Disco famose come Honka Monka, Septimo Cielo, La Costeñita e Escalinata. Quali sono i fattori che fanno si che la viejoteca diventi popolare? Primo che tutto il fattore economico implicò che mentre in una discoteca la bottiglia costava $60 nelle viejotecas è a $ 20 L’altro fattore è di tipo musicale, mentre la melodia nelle discoteche e night club era salsa da camera da letto, nelle viejotecas suonano le pacahangas,charangas, bolero e guaguancos e musica del passato che appassiona la gente.

Michael e Javier Leuto Ballerini di Viejoteca il ballerino, la sua musica ed il suo folclore. Quale è il pubblico che andava nelle viejotecas? È la gente che lavorava che si guadagnava il minimo che pagava nel mese tutti i debiti e gli rimanevano qualche spicciolo per andare in una viejoteca a spenderli. La viejoteca riprese i vecchi ballerini di agüelulos, tutta una generazione che trasportano l’identità del ballo che ci fa famosi nel mondo.

… E la relazione tra il ballo caleño e le viejotecas come appare? Nelle viejotecas si risentì il bolero, la guaracha e nei i ragazzi sta curiosamente andando di moda il ballo acrobatico, un ballo che esistè dal 1975 con le famose “Descargas” nate nelle balere di Juanchito e che ora torna si tornano a praticare, un esempio fu il Concorso di Ballo della passata Fiera di Cali nel quale parteciparono 200 gruppi per più di nove ore.

Carlos Paz, nel suo ambiente di Viejoteca c’è una zona di viejotecas a Cali? In tutta la città, c’erano discoteche,night, e viejotecas, ma con il mercantilismo attuale, le stazioni radio hanno imposto altri ritmi che finiscono a discapito delle discoteche e per quello che i salseros vanno via cercando le viejotecas. La salsa, un ritmo da non dimenticare. Perché il vallenato rubò spazio alla salsa?
Cali, come metropoli che è, apre la porta ad altri ritmi, ma il problema,col vallenato,è che finirono i bolero, ma questa fu una moda passeggera, perché a Cali si continuano a trovare i posti esclusivamente per i salseros. Il boom vallenato è un’opera delle stazioni radio.

Quale è il più importante aspetto delle viejotecas? La viejoteca riprese molte cose, specialmente il lavoro dei collezionisti e dei salsodromi dove si sente “la panela”. Anche Li si riprese la danza del caleño, quello che si stava evolvendo nelle scuole di ballo dove si riprende il nostro stile colombiano, già perfino in scuole di livelli medi ed alti. Finalmente, presto si realizzerà un incontro di viejotecas che sarà tutto un successo, li aspettiamo li dentro con suoi vecchi.

DJ Ramirez e DJ Zoro

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here