Raìces – Continua la grande saga del Banco Popular de Puerto Rico

Presentato “Raíces”, il nono disco edizione speciale del Banco Popular de PR, dedicato questa volta a due dei generi musicali che hanno segnato le origini della musica portoriqueña: la bomba y la plena.

La plena nasce nel 20° secolo ed è uno dei generi musicali più popolari di Puerto Rico. Il genere divenne popolare negli anni di 20 con Manuel Jiménez-Canario ed altri gruppi. Canario era la prima voce del Trio Borinquen de Rafael Hernández,
nato nel 1926 con Salvador Ithier come la seconda voce e Rafael Hernández alla guitarra, senza percussioni. In quell’epoca divennero molto popolari le plenas di Rafael Hernández: Mataron Elena, Temporal, Tanta vanidad, Pa ‘ Borinquen e Monchín del alma”, ci ricorda il musicologo Luis Manuel Álvarez.
In seguito, negli anni 50, César Concepción, convertì la plena in un ballo di società con canzoni ispirate al popolo di Puerto Rico come Yauco, Ponce, y Mayagüez.
Più o meno nella stessa epoca, Rafael Cortijo y su combo, iniettarono a la plena una vitalità diversa da quella di César Concepción, riaffermando il carattere popolare di questo ballo. La presenza della plena è una constante della espressione culturale di Puerto Rico.
Da parte sua, la bomba è predominante nelle coste di Puerto Ricoparticolarmente a Loíza Aldea, Arroyo, Guayama, Ponce, Cangrejos (Santurce), Mayagüez y Cataño.

Bomba significa tambor, ballo e canto. Como canzone, la bomba si canta per essere ballata, e come ballo, si balla improvvisando i passi stimolati da uno dei tamburi della bomba chiamato tambor primo o buleador, che viene sfidato dal ballerino.
I tambores della bomba furono costruiti con i barili usati per invecchiare il ron, per questo le bombas sono conosciute anche como barriles o barriles de bomba. nella tradizione del sud cantano le donne, alternando il teso e il coro della bambas. La solista suona una maraca, all’occasione due, però in una sola mano. I percussionisti di bomba si siedono sopra il barile e con una o due bacchette chiamate cuá suonano uno dei lati del tambor seguidor.

Nella tradizione del nord, gli uomini cantano e i percussionisti di bomba suonano seduti di fronte al tambor. Si siedono sullo strumento solamente quando un bravo ballerino o ballerina sfida al buleador o tambor primo. Di fronte alla sfida il percussionista butta sul pavimento il tambor e si siede sopra lo strumento seguendo il ballerino/a con suoni energici e aggressivi creando una imponente controversia tra il ballo ed il tambor.

DJ Francisco Rojos

Lascia un commento

SHARE
Previous articleMaelo
Next articlellegò Mezcla Latina

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here