DANI J, IL BACHATERO DI SIVIGLIA

Bravo è bravo: chi ha avuto la fortuna di ascoltarlo in concerto all’Eleven
Black in provincia di Novara (o avrà il piacere di vederlo dal vivo ad
Eventopeople in Calabria il 20 maggio!) ha potuto constatarne di persona le doti
canore. Ma bisogna ammettere che ha anche altre qualità. Innanzitutto è
bellissimo, il che non guasta, e sa tenere bene il palco: tutte le fanciulle
erano in delirio! Ma è anche simpatico, UMILE (dote sempre più rara tra gli
artisti) e disponibile.
Dopo il concerto non solo si è sottoposto alla consueta seduta di foto coi fan,
ma ha anche ballato con molte delle ragazze presenti in sala. Si, perché Dani,
oltre ad essere cantante è anche ballerino e compositore, come ci ha raccontato
lui stesso…

Come è iniziata la tua vita di artista?

È iniziata molti anni fa, ero un bambino, avevo solo dieci anni. Un giorno
a scuola mi misi a cantare una canzone di Gloria Estefan, vidi la reazione della
gente, entusiasta, e decisi di impegnarmi nel canto. A quindici anni ho iniziato
a cantare professionalmente…ed eccomi qua!

Come hai iniziato a cantar bachata?

Prima cantavo in un’Orchestra. A me era sempre piaciuto cantare canzoni di
Juan Luis Guerra, prima e degli Aventura poi, ma mi sembrava che il mercato offrisse
poche opportunità ad uno spagnolo che voleva cantare bachata…Poi ho fatto una
cover di una canzone di Romeo Santos, che ha avuto molto successo, e così mi
hanno proposto di fare bachata, con canzoni mie.

Sei anche un ballerino, oltre che cantante…

Si, ballo hip hop da dieci anni e bachata solo da un anno, però mi piace
molto.

Cosa ti piace di più, ballare o cantare?

Cantare. Però devo confessare che se non fossi cantante, sicuramente sarei
un ballerino!

E cosa preferisci ballare, hip hop o latino?

Bella domanda…ballo hip hop da tanti anni, però la musica latina mi piace
molto perché si può fondere con quella hip hop, ed è quello che vorrei fare,
contaminare la bachata con l’hip hop.

Ti piace di più ballare da solo o in coppia?

All’inizio preferivo ballar da solo…perché in coppia mi sembrava di non
poter ballare perché dovevo guidare la dama. Ultimamente però sto cominciando ad
apprezzare anche il ballo di coppia.

Nel tuo futuro, cosa vedi?

Sinceramente nel mio futuro immediato voglio continuare a fare canzoni. Sto
facendo alcuni collaborazioni importanti, con Daniel Santacruz e mi cimenterò
anche con una salsa a cui stiamo già lavorando con la Maxima79. E poi continuare
a viaggiare e portare la mia musica in tutto il mondo!

Sei anche compositore, musicista e canti molto bene.
Il tuo ultimo album si chiama ‘Mi Momento’ e credo sia davvero arrivato il tuo
momento! Sei molto bravo a cantare, tieni bene il palco. Adesso, quale cammino
intendi intraprendere? Ti piace molto la salsa, hai detto che stai già lavorando
ad un progetto in tal senso…

Allora, nella mia vita ho percorso molte strade, prima di trovare la mia.
Credo di averla trovata con la bachata. Io mi sento bachatero. Non si può mai
dire mai, però credo che il mio cammino continuerà con la bachata. Certo, ho la
passione per altri generi musicali, e mi piace sperimentare cose nuove, quindi
so che ci saranno anche canzoni di altro genere: ci sarà salsa, kizomba, perché
no, R’nB. Però sono bachatero e la bachata sarà sempre il mio primo genere
musicale.

Sei un artista completo, e gli artisti così poliedrici non dovrebbero
soffermarsi su un’unica strada. Credo che tu abbia le qualità per aspirare a
cimentarti in più direzioni..

Ho impiegato quindici anni a trovare un mio posto nella musica. Non
riuscivo a trovarlo.
Ora con la bachata credo di averlo trovato. Ho trovato il mio posto come
compositore, come cantante. Mi sento realizzato. Anche se, come ho detto, questo
non significa che non sperimenterò anche altri generi.

So che i bravi giornalisti sono quelli un po’ invadenti, che cercano
pettegolezzi…io non sono così.
(Dani sospira di sollievo! – ndr)... ma
se non ti facessi la domanda che sto per farti, tutte le ragazze italiane mi
ammazzerebbero….sei fidanzato?

No. Sono molto single!

…mi sembra quasi di sentire le urla di gioia delle fanciulle che ci stanno
leggendo …e che sicuramente staranno pensando a come renderlo… un po’ meno
single!

Foto by: Cosetta Calidonna

Chiara Ruggiero, Francisco Rojos

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here