Premio Billboard 2008

Ancora pochi giorni e potremo conoscere i vincitori dei Premi Billboard della Musica Latina 2008, che verranno assegnati il prossimo giovedì all’interno del Seminole Hard Rock Café di Hollywood, a nord di Miami, negli Stati Uniti.
Il cantante spagnolo Enrique Iglesias sembra essere uno dei favoriti per la conquista di ben quattro premi, nella categoria Hot Latin Song Canción del Año e Tema Pop Airplay del Año con il brano “Dímelo”, Tema Dance del Año Club Latino con la canzone “Do You Know (The Ping Pong Song)/Dímelo”, e infine, Hot Latin Songs Artista del Año.
Nella categoria Artista del Año, Iglesias dovrà competere con il gruppo messicano Maná, il duo portoricano di reggaeton formato da Wisin y Yandel e con il cantautore dominicano Juan Luis Guerra y 440, che ha ottenuto ben sette nomination con il fortunatissimo disco “La llave de mi corazón”, premiato con cinque Grammys Latinos nel 2007.
Alejandro Sanz, Miguel Bosé e la banda hispano-mexicana La 5ta Estación sono le altre star spagnole in lizza per il prestigioso premio.
Sanz nella categoría “Hot Latin Song, Dúo o Colaboración Vocal” con “Te lo agradezco, pero no”, interpretata con la cantante colombiana Shakira,
Bosé nella categoria Álbum Pop del Año con il disco “Papito” in compagnia del guatemalteco Ricardo Arjona con “Quién dijo ayer”, il messicano Alejandro Fernández con “Viento a favor” e con il colombiano Juanes con “La vida es un ratico”.
“Me muero” de La 5ta Estación, è uno dei gruppi finalisti nella categoria Tema Latin Pop Airplay del Año, Dúo o Grupo, insieme a “Todo cambió”, dei messicani Camila e “Bendita tu luz” e “Ojalá pudiera borrarte”, del gruppo Maná.
Billboard premia nel 2008 gli artisti latini che hanno ottenuto maggior successo di vendita nel periodo che va dal 10 Febbraio 2007 al 2 Febbraio 2008 e che si sono distinti in vari generi musicali come il pop, rock-alternativo, tropical, regional mexicano, reggaeton e rap hip-hop.

La cerimonia dei Premi sarà trasmessa in diretta dall’emittente televisiva Telemundo in 24 Paesi e sarà seguita da circa 110 milioni di persone.

PabloRico

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here