Ci lascia il grande percussionista cubano Tata Güines

“El Rey Del Tambor – La Mano De Oro” così era chiamato Tata Güines prima che la morte lo portasse via lo scorso lunedì all’Ospedale dell’Havana all’età di 77 anni dove era ricoverato a causa di un grave problema renale.
Giunto al successo all’età di 50 anni Arístides Soto, questo il vero nome, è stato applaudito per aver partecipato con successo al famoso disco "Lágrimas negras", vincitore di un Grammy, del cantautore Diego ‘el Cigala’ e del pianista cubano Bebo Valdés. Altri successi discografici portano la sua firma come "La rumba soy yo (2000") e "Cuban Odyssey (2003)" entrambi vincitori del Grammy Awards.
Maestro delle percussioni nel jazz e uomo di grande personalità così lo ricorda Josè Luis Quintana che aggiunge: "Con lui, Cuba perde uno altra leggenda della musica tradizionale e uno de suoi più grandi percussionisti di tutti i tempi".

Beppe Nebbia – beppe@salsa.it

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here