DENON DN-MC 3000

E’ da poco disponibile anche sul mercato italiano il tanto atteso controller
Denon DN-MC 3000.
A causa delle sue dimensioni e delle sue caratteristiche tecniche può essere
affettuosamente chiamato "fratellino minore" del DN-MC 6000, macchina che ha
ottenuto numerosi consensi tra gli addetti ai lavori a causa della sua
nutritissima dotazione di opzioni imput, comandi, effetti, e grazie anche ad
un’ottima qualità di costruzione. Non va dimenticato inoltre un altro dei motivi
di grande gradimento dell’MC 6000: il rapporto qualità-prezzo, davvero notevole.
Ebbene, anche nel caso del nuovo arrivato MC 3000 le aspettative non sono state
disattese: la dotazione e la qualità sono rimaste pressoché invariate, con il
vantaggio di essere più compatto, in quanto i canali sono due anziché quattro, e
conseguentemente ancora meno costoso.
E c’è di più: facendo tesoro dell’esperienza e del feedback dei djs
professionisti che hanno testato l’MC 6000, Denon ha considerevolmente
migliorato la posizione dei comandi del nuovo controller: se un appunto, infatti
si può fare all’MC 6000, è quello di non aver reso sufficientemente intuitive le
numerosissime funzioni che ha in dotazione.
Un immediato sguardo all’MC 3000 rende subito l’idea di un posizionamento più
ordinato di tutti i suoi comandi, con qualche tasto aggiunto e tante piccole
manopole eliminate, il tutto a beneficio dei fruitori finali, i djs.
Per questa miglioria c’è da ringraziare anche il nostro Francisco Rojos,
da anni testimonial di questo marchio: un suo disegno ha apportato una
correzione ergonomica all’MC 6000, rendendo tutti i comandi dei due deck
speculari e questo suggerimento è stato subito applicato sulla nuova macchina.
Il mixer dell’MC 3000 è a due canali, ma può controllare fino a quattro deck,
con la possibilità di collegare, tramite due ingressi LINE, una vasta gamma di
apparecchi esterni che possono essere utilizzati unitamente ad un computer MAC o
Pc Windows.
La qualità della scheda sonora è rimasta invariata, mentre uno dei punti di
forza di questo controller è la dotazione di 8 (4+4) tasti hot cue.
Rispetto al suo "fratello maggiore" sono state aggiunte anche le manopole per i
filtri passa bassi/alti, e ha un cross-fader molto potente da 3 canali
Audio/Video assegnabili per lavorare sui video.
Altro fiore all’occhiello di questa macchina sono le Jog Wheels, frutto di una
tecnologia ad alta risoluzione (14-bit), sensibili al tocco e grandi 105 mm .

Tra le poche cose che sono state tolte, un ingresso microfonico (da due sono
passati ad uno), e l’uscita booth (e questa non ci voleva!).
I due sofware cui il controller è abbinato sono come sempre Virtual Dj LE
(incluso nella versione americana e canadese) e Traktor 2 (incluso nella
versione europea).
I prezzo è di circa 550 Euro

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here