Grande Musica e Testi Provocatori: Juan Luis Cortez e NG La Banda al Festival Latinoamericando

Venerdì 16 giugno Juan Luis Cortés
e la Nuova Generazione La Banda presenteranno il loro spettacolo incentrato su
una raffinata contaminazione di ritmi e sonorità.

Gli inconfondibili suoni di
Cuba,
il virtuosismo dei migliori jazzisti e una spiccata attenzione per le nuove
tendenze, spaziando liberamente dal classico al rock, dal jazz al rap: tutto
questo é
Nuova Generazione La
Banda,
fondata nel 1988 da
José Luis Cortés
detto
El Tosco
(letteralmente,
il grezzo).
La band ha saputo creare uno stile inconfondibile e si è affermata nell’ultimo
decennio come punta di diamante della musica cubana.

Il suo leader, Cortés, deve il proprio successo a un’eccellente preparazione
musicale, abbinata a un raro dominio dell’orchestrazione affinato durante le
esperienze con i gruppi Los
Van Van
e
Irakere.
NG La Banda
conta poi sul dinamismo assicurato dalla sua sezione di fiati (
Los
Metales Del Terror)
e dal
celebre bassista Feliciano Arango. Alla voce troviamo Tony Calà e la virtuosa
Jenny Valdes, entrata a far parte della formazione durante la produzione
dell’ultimo album, "
La Cachimba".

Tra le caratteristiche di Juan Luis Cortés spiccano la predilezione per cover di
canzoni famose, tra cui Ci
vorrebbe un amico
di
Antonello Venditti, e l’utilizzo di testi molto espliciti e provocatori, ma mai
fini a se stessi ma rappresentativi di un forte impegno sociale.

Il Festival LatinoAmericando,
nato nel 1991, è oggi la più importante manifestazione dedicata all’America
Latina. Con il passare degli anni è diventato una tradizione della Milano
d’estate, grazie soprattutto a uno spontaneo entusiasmo e a una costante
attenzione del pubblico per le numerose proposte e iniziative offerte. Un evento
unico in Europa che ha un forte valore culturale, integrando l’aspetto dello
svago e del divertimento con quello informativo su un continente affascinante
che da sempre è in cima all’immaginario europeo.

Ufficio stampa Festival LatinoAmericando

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here