JACKSON E SAMANTA: QUANDO LA RETE AIUTA A SCOPRIRE NUOVI TALENTI

0
372

Può capitare che un giorno all’improvviso, mentre ammazzi il tempo su Instagram, un video tra i tanti, attiri la tua attenzione: una coppia che balla bachata dominicana, quella vera, con grazia, eleganza e sensualità. Allora vai a vedere chi sono i ballerini, guardi un altro paio di video, e scopri che ballano anche la salsa e anche in quella sono davvero bravi!
Una condivisione su Facebook, una richiesta d’amicizia e da lì il passo è breve per organizzare un’intervista.

Jackson Cabezas, è un ragazzo originario dell’Ecuador, arrivato in Italia da bambino. Samanta Garofalo è una ragazza italiana bellissima e sensuale, con i tratti e i colori delle donne latine. Insieme formano una coppia stupenda, nel ballo così come nella vita: vederli ballare è emozionante.

Attualmente vivono e lavorano nella zona di Udine ma noi di salsa.it siamo certi che faranno molta strada e che prima o poi li vedremo sfoderare il loro talento e la loro passione per il ballo in Congressi e palcoscenici Nazionali ed Internazionali, perché è lì che meritano di stare!

 

Quando avete iniziato a ballare?

Jackson: Ho iniziato a ballare da bambino, intorno ai 5 anni: copiavo i passi di Michael Jackson e imparavo le coreografie guardando le videocassette che mia mamma mi portava dall’Italia. Solo più tardi, vero i 15 anni ho scoperto i balli caraibici e ho iniziato a studiare la salsa da una maestra cubana, Omara Lapera.

Samanta: a 11 anni ho iniziato a praticare ginnastica ritmica, partecipando a varie gare arrivando all’oro, ma poi la mia passione per i ritmi caraibici era troppo grande e così ho iniziato a ballare all età di 14 anni.

Jackson, come sei arrivato in Italia?

In Italia sono arrivato a 7 anni con la mia famiglia.

Un ecuadoreño in Italia che balla bachata dominicana e salsa cubana… un bel mix! Come é nata la passione per questi stili di ballo? E in generale, che stili di ballo prediligi?

La mia passione è nata grazie a mia sorella: le piaceva molto ballare e frequentava diversi locali. Un giorno mi ha portato in un locale dominicano e così ho scoperto la bachata dominicana. All’epoca non sapevo che la bachata fosse nata in Repubblica Dominicana. Mi si è aperto un mondo: era molto diversa da quella che vedevo ballare nei locali italiani e da li è partita quella che, col tempo, è diventata la mia più grande passione.

Da quanto tempo ballate insieme?

Balliamo insieme da 8 anni e siamo anche marito e moglie! 

Samanta, tu sei italiana? Sembri latina…

Si sì, sono di Terracina. Tanti, come te, mi dicono che sembro latina. Soprattutto quando ballo il samba, me  lo dicono perfino le stesse brasiliane!

Come vedete il mondo del ballo in Italia?

Quello che notiamo è che i balli caraibici si stanno modificando troppo, sia per quanto riguarda la salsa che la bachata e pensiamo sia un vero peccato. Noi abbiamo una forte passione per il ballo tipico e vediamo che pur di fare business si stanno perdendo di vista le radici e il significato di questi meravigliosi balli, privandoli della loro essenza e guastandone la bellezza.

Bachata Sensual o Bachata Dominicana? E perché?

Assolutamente Bachata Dominicana! Come detto prima, ci piace il ballo tipico e lo riteniamo, nella sua versione originale, quella nata in Repubblica Dominica, pur con le normali evoluzioni, un ballo molto sensuale. Più sensuale della cosiddetta Bachata Sensual che, personalmente, non apprezziamo molto. Non ci piacciono quei movimenti di onde, scatti ecc. Non ci permettiamo certo di criticare chi la balla in questo modo, ma crediamo che ci dovrebbe essere più informazione da parte dei maestri che la insegnano, perché gli allievi sappiano che questo è uno stile inventato in Europa e che la bachata non si balla così nel Paese di origine.

Salsa cubana o salsa in linea o entrambe? E perché?

Personalmente preferiamo la salsa cubana: ci piace di più, la studiamo da anni e continuiamo a studiarla. Abbiamo avuto l’opportunità di studiare con maestri cubani diversi balli popolari della loro cultura e ci siamo appassionati. La cultura cubana è molto vasta, un mondo da conoscere, scoprire, approfondire che ti aiuta ad amare e comprendere meglio anche il ballo, che non è solo una forma d’arte, ma una vera e propria espressione della cultura di quell’isola meravigliosa che è Cuba.

Cosa vi proponete di ottenere – raggiungere – comunicare con il ballo e attraverso il ballo?

Il ballo è la nostra passione: non riusciremmo ad immaginare la nostra vita senza ballare e cerchiamo di trasmettere questa passione a tutti i nostri allievi. Anzi, vorremmo consigliare a tutti coloro che amano ballare di continuare a studiare e approfondire i vari stili di ballo, insistendo sulle basi per ottenere ottimi e sempre migliori risultati.

Un sogno nel cassetto?

Speriamo di diventare Maestri e ballerini riconosciuti a livello internazionale in modo da diffondere il nostro stile e la nostra passione in giro per il mondo.

Oltre al ballo, cosa amate fare nel tempo libero?

Jackson:  nel tempo libero vado in palestra e mi piace anche disegnare.

Samanta: sono appassionatissima di equitazione, ho sempre amato i cavalli.

Se volete conoscerli meglio, se volete vederli ballare, potete seguirli su Instagram @jacksoncabezas e @garofalo_samanta e su Facebook, Jackson Cabezas, Samanta Garofalo e la loro pagina Jackson & Samanta bachata.

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here