SHALL WE DANCE?

Devo confessare che è stata la recente visione di questo film a farmi venire
l’ispirazione di questa rubrica.
Una bella commedia, divertente e rilassante, con due valori fondamentali, la
famiglia e la musica trasformata in ballo…. niente tradimenti quindi, ma solo il
piacere di scoprire cosa ti può dare un ritmo che fa muovere il corpo e direi
ideale per chi si sente impacciato ad affrontare i primi passi sulla pista, in
un’analisi della vita routinaria di coppia.
John Clark (Richard Gere) ha un lavoro soddisfacente, una vita
apparentemente perfetta con la moglie Beverly (Susan Sarandon) ed una
famiglia normale, anche se dopo 17 anni la quotidianità lo rende un po’ triste,
dandogli una sensazione di solitudine, con la moglie sempre presa da comitati di
beneficenza e la figlia, invece, con la tipica arroganza delle teenager.

Una sera, dal mezzo pubblico che utilizza per andare a lavorare nella sua città,
Chicago, vede una bellissima donna che guarda dalla finestra di una scuola da
ballo, con lo sguardo perso nel vuoto.
Colpito dal fascino della donna, John decide di entrare nell’edificio, e si
iscrive ad alcune lezioni di danza nella speranza di incontrarla.
Purtroppo però all’inizio, la sua insegnante non è la bella Paulina
(Jennifer Lopez), ma l’anziana Miss Mitzi (Anita Gillette), i suoi
compagni di ballo sono tipi un po’ strampalati ed inoltre, particolare non da
poco, John si rivela del tutto negato per il ballo da sala.
Paulina, poi, con franchezza dice a John che lei si augura che le sue intenzioni
siano di imparare a ballare veramente, e non solo quelle di tentare un
approccio, cosa assai frequente tra gli uomini.
Man mano che le lezioni continuano, John finisce per appassionarsi veramente al
ballo e, riuscendo a mantenere questa sua passione segreta alla famiglia ed agli
amici, si prepara a partecipare ad una delle più importanti competizioni di
ballo di Chicago.
John, inoltre conquista la fiducia di Paulina, ed il suo contagioso entusiasmo
finisce per ridare vigore alla passione spenta dell’istruttrice nei confronti
del mondo della danza.
Tuttavia più passa il tempo, più Beverly si mostra sospettosa, e John deve fare
i salti mortali per tenere segreta la sua attività e riuscire ad allenarsi per
partecipare al concorso di ballo.

Beverly, però, lo fa seguire da un ispettore privato e scopre questo suo segreto
che, per certi aspetti, la inquieta ancor di più dell’idea di un amante.
Comunque moglie e figlia vanno, di nascosto, a vederlo durante la competizione
per cui si era allenato. La figlia, vedendolo ballare con così tanta eleganza,
non riesce a trattenersi dal gridare : “bravo papà” ma John, sentendola, e
stupito dal vederle lì si distrae e combina un disastro, addirittura strappando
con i piedi il vestito della sua ballerina.
A questo punto John decide di smettere di ballare e neanche l’invito della
maestra Paulina e dei suoi compagni di corso per partecipare alla serata di fine
corso della scuola di ballo lo convincono.
Sarà la moglie Beverly, facendogli trovare un abbigliamento adatto per una
serata di ballo e felice di potergli regalare qualcosa che possa apprezzare
veramente a convincerlo.
Il tocco finale, però, è John che, con una rosa rossa, passa a prendere la
moglie al lavoro per portarla alla serata di gala e presentarla a Paulina ed a
tutti i suoi compagni di corso, ‘iniziandola’ al ballo.
E così, Paulina ritorna alle competizioni, i suoi compagni si lanciano ognuno
per la propria vita (chi si sposa e chi trova l’amore…) e John e Beverly ridanno
‘fuoco’ alla passione familiare…..meglio di così!!!

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here