LALO RODRIGUEZ

Uno spazio come questo mi permette di fare dei piccoli viaggi nel tempo alla
ricerca di artisti che hanno impresso un loro indelebile marchio nel mondo
musicale ‘latino’.
Oggi voglio parlarvi di Lalo Rodríguez, uno di quei cantanti che, nel
bene o nel male, nonostante abbia fatto varie produzioni nella sua carriera,
rimarrà sempre legato ad una ed una sola canzone “Ven, Devórame Otra Vez”.
Ubaldo ‘Lalo’ Rodríguez nasce il 16 Maggio del 1958 in Carolina (Puerto
Rico). La passione per la musica arriva a nove anni, cantando in una festa
padronale della ‘isla de incanto’ e, successivamente, in radio e in televisione.
La carriera professionale inizia sette anni più tardi come cantante di un gruppo
di salsa dal nome ‘Tempo Moderno’.
La sua prima registrazione risale all’età di 16 anni con l’orchestra di Eddie
Palmieri
: il titolo del l’album è “The Sun of The Latin Music“, con
cui vince il suo primo premio Grammy.
Nel 1980 Lalo Rodriguez decide di lanciarsi nel campo della musica popolare come
solista; ‘Simplemente Lalo’, ‘Una Voz Para Escucha’, ‘Nino, el
Hombre, el Sonador, el Loco’ e ‘Punto y Coma
’ sono gli album incisi tra il
1980 ed il 1987.
Facciamo un passo indietro e vediamo come la carriera di Lalo si è sviluppata in
un momento particolare della musica latina.
Tra la fine degli anni ‘70 e l’inizio degli anni ’80 c’è stato il boom della
disco-music, che ha indotto la nascita del genere ‘latin hustle’, ballo
reso celebre dal mitico filmLa Febbre del Sabato Sera’ con John
Travolta, che in finale si trova a gareggiare con una coppia portoricana.
La ‘salsa brava’ degli anni ’70, cattiva e graffiante, perde consensi,
sostituita inizialmente dal filone della ‘salsa conciencia’, con testi di
carattere impegnato, che ha un interprete fondamentale in Ruben Blades,
che, insieme a Willie Colon, realizza nel 1978 l’album ‘Siembra’,
una delle produzioni più vendute all’attualità nell’ambito della musica latina.
Questo filone dalla vena sociale, però, non dura a lungo e, nel momento di
maggior crisi, Louie Ramirez, un portoricano residente a New York,
insieme al cantante Ray De La Paz, fonde la ballata con la salsa ed
incide il primo album di salsa romantica ‘Noche Caliente’.
La ‘salsa romantica’, da molti denigrata e derisa con il termine di ‘salsa
monga
’ (moscia, flacida), invece ottiene un successo incredibile, grazie
alle voci di artisti quali Eddie Santiago (suo il brano “Que locura
enamorarme” de ti”), Luis Enrique, detto ‘il principe della salsa’, con
un curatissimo look, Gilberto Santa Rosa, Nino Segarra (con la
lentissima canzone “Porque Te Amo” cover della meno famosa versione
originale “Perchè ti amo” cantata da Mina ed inclusa nell’album “Catene”),
Willie Gonzales
(famoso per “Quiero morir en tu piel”), Frankie Ruiz
(1958-1998 soprannominato el papà della salsa, di lui restano tantissimi
successi diventati dopo la sua morte dei veri e propri evergreen ).
Gli autori delle canzoni si spinsero sempre di più nei loro testi e la salsa da
‘romantica’ diventò ‘erotica’.
Quando nel 1988 Lalo Rodriguez realizzò l’album ‘Un Nuevo Despertar’, la
canzone “Ven, Devórame Otra Vez” diventò il simbolo di questo nuovo
filone.
Egli ottenne un consenso internazionale probabilmente inaspettato, trovandosi ai
primi posti in tutte le classifiche delle radio a Panamà, Perù, Colombia,
Venezuela ed anche in Europa (Spagna), dove ricevette un disco di platino ed uno
d’oro per le vendite che superarono le 200mila copie.
Nel 1989 riceve tre importanti premi: uno come ‘migliore cantante dell’anno’ di
musica tropicale, uno come migliore canzone dell’anno con “Ven, Devórame otra
vez”, ed uno come migliore produzione discografica dell’anno per L.P. ‘Un Nuevo
Despertar’.
La discografia di Lalo Rodriguez, come potrete leggere più in basso, prosegue
con nuove produzioni sia negli anni ’90 che nel decennio attuale, ma il suo
destino sarà sempre legato a quest’unica canzone, come dimostrano le
innumerevoli compilation prodotte dalle Case Discografiche, sempre contenenti “Ven,
Devórame Otra Vez
”.

Discografia –
Simplemente Lalo (1980);
Una Voz Para Escucha (1982);
Nino, el Hombre, el Sonador, el Loco (1985);
Punto y Coma (1987);
Un Nuevo Despertar (1988);
Historia Musical De Lalo Rodriguez (1991);
Plena-Mente, Lalo! (1991);
Monarcas de la Salsa (1991) con David Pabon;
Como Siempre Lalo (1992);
De Vuelta en la Trampa (1992);
Naci Para Cantar (1994);
Sexsacional…! (1994);
Salseando Duro (1995);
Estoy Aqui (1996);
Oro Salsero: 20 Exitos (1996);
Fireworks (1997) con Machito;
Serie Millennium 21 (1999) con Willie Rosario;
Serie Sensacional: La Sensación de Lalo… (2000);
Ediciònlimitada (2002);
Antologia (2003);
Pura Salsa (2006);
Coleccion Suprema (2007)

Fonti informative :
‘Salsa – Il Tropico dell’Anima’ di Enzo Conte – Gremese Editore;
‘Salseando y Bailando’ di Enzo Conte – Gremese Editore;
‘Corazón, Il cuore della musica cubana’ di Roberta Besito de Coco – Edizioni
Minimum Fax;
website: musicofpuertorico.com;
website: en.wikipedia.org;
website: usuarios.lycos.es/salsacueroytimbal/lalorodriguezhistoriadeunsonero.htm;
website: siciliasalsa.com;
website: alla radio.org/rubriche;
website: lasalsavive.com;
website: kriterion.net/musica

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here