SOY TODO – Los Van Van

Testo
Traduzione
YO SOY EL POETA DE LA RUMBA
SOY DANZON, EL ECO DE MI TAMBOR
SOY LA MISION DE MI RAIZ
LA HISTORIA DE MI SOLAR
SOY LA VIDA QUE SE VA, AY QUE SE VA

SOY LOS COLORES DEL MAZO DE COLLARES
PARA QUE MI RAIZ NO MUERA YO SOY ASI’
YO SOY PICANTE

SOY EL PASO DE CHANGO’
Y EL PASO DE OBATALA’
LA RISA DE YEMAYA’
LA VALENTIA DE OGUN
LA BOLA O EL TROMPO DE ELEGUA’
YO SOY OBBA’, SOY SIRE’ SIRE’
SOY ABERINAN Y ABERISAN
SOY LA RAZON DEL CRUCIGRAMA
EL HOMBRE QUE LE DIO’ LA LUZ
A OBBEDI’, EL CAZADOR DE LA DUDA
SOY LA MANO DE LA VERDAD

CORO:
SOY ARERE
SOY CONCIENCIA
SOY ORULA

SONEOS:
MIRA HA LLEGADO LA HORA
QUE ANALIZES BIEN TU LEY
TU DICES QUE ERES EL REY
VEN, ENSEÑAME LA CORONA

A TRAVES DE MIS CANCIONES
SIEMPRE DIGO LA VERDAD
SOY EL PASO DE ELEGUA’
POR ESO TENGO FORTUNA

SOY DE LA TIMBALAYE’
TREMENDO GUAGUANCO’
ORULA NO SE EQUIVOCA

YO SOY LOS TAMBORES BATA’
SOY LA CLAVE, SOY EL QUINTO Y EL PREGON
YO SOY VAN VAN
YO SOY CUBA

Y TENGO UN AMIGO SANTERO
Y OTRO QUE ES ABAKUA
SON MAS HOMBRES Y MAS AMIGOS
QUE MUCHOS QUE NO SON NA’

Y SI TU TIENES PROBLEMAS
POR QUE TU NO VAS DIRECTO CORRIENDO
A VER A ORULA
SE’ VALIENTE Y CUENTACELO
CUENTACELO TODO A ORULA

CORO 2:
EH EH EH, ORULA QUE
ORUSALE AMPARAME

SONEOS:
AMPARAME
QUE SI MAÑANA YO ME MUERO
EN LE CIELO SIEMPRE TE SEGUIRE’

Y EN EL DIA DE TU SANTO
NO TE PROMETO UNA CEREMONIA BONITA
CON TANTO LUJO Y CACHE’
NO, NO HACE FALTA

MIRA, TAL VEZ
SOLO TE PRENDA DOS VELAS
PARA TODOS LOS CUBANOS SANTEROS
TE PEDIRE’

PORQUE TU TIENES LA LLAVE
TU TABLERO TODO SABE
POR FAVOR, AYUDAME

CORO 3:
AMPARAME

SONEOS:
TU DOMINAS EN LA TIERRA
TU DOMINAS EN EL CIELO

ORULA YO LO QUE QUIERO ES
QUE TU ME DES LA LICENCIA
PARA CANTAR COMO ES
Y TODO LO QUE ME PIDAS
YO TE JURO QUE LO HARE’

DAME TU LA BENDICION, MI ORULA
ARRANCAME EL CORAZON

TE PROMETO QUE LA ESENCIA DEL YORUBA YO
SIEMPRE LA DEFENDERE’
AMPARAME, PROTEGEME, AYUDAME

CORO 4:
AY DIOS AMPARAME

RAP:
SOMOS O NO SOMOS

***Le
parole sono tratte dal poema
       EL AMBIA di Eloy MACHADO
IO SONO IL POETA DELLA RUMBA
SONO IL DANZON, L’ECO DEL MIO TAMBURO
SONO LA MISSIONE DELLA MIA RADICE
LA STORIA DELLA MIA CASATA
SONO LA VITA CHE SE NE VA, AY CHE SE NE VA

SONO I COLORI DEL MAZZO DI COLLANE
PERCHE’ LA MIA ORIGINE NON MUOIA, SONO COSI’
IO SONO MORDACE

SONO IL PASSO DI CHANGO’
E IL PASSO DI OBATALA’
LA RISATA DI YEMAYA’
IL CORAGGIO DI OGUN
LA PALLA O LA TROTTOLA DI ELEGUA’
SONO OBBA’, SONO SIRE’ SIRE’
SONO ABERINAN E ABERISAN
SONO LA RISPOSTA AL CRUCIVERBA
L’UOMO CHE GLIA DATO LA LUCE
A OBBEDI’, IL CACCIATORE DEI DUBBI
SONO LA MANO DELLA VERITA’

CORO:
SONO ARERE
SONO LA COSCIENZA
SONO ORULA

SONEOS:
GUARDA E’ ARRIVATA L’ORA
CHE TU ANALIZZI BENE LE TUE LEGGI
TU DICI CHE SEI IL RE
VIENI MOSTRAMI LA CORONA

TRAMITE LE MIE CANZONI
DICO SEMPRE LA VERITA’
SONO IL PASSO DI ELEGUA’
PER QUESTO HO FORTUNA

SONO IL MASTRO TIMBALERO
TREMENDO GUAGUANCO’
ORULA NON SI SBAGLIA

SONO I TAMBURI BATA’
SONO LA CLAVE, SONO IL QUINTO E IL PREGON
IO SONO VAN VAN
IO SONO CUBA

E HO UN AMICO SANTERO
E UNO CHE E’ ABAKUA’
E SONO PIU’ UOMINI E AMICI
CHE MOLTI ALTRI CHE NON SONO NIENTE

E SE HAI DEI PROBLEMI
PERCHE’ NON AVI DIRETTAMENTE CORRENDO
A TROVARE ORULA
SII CORAGGIOSO E RACCONTAGLIELO
RACCONTAGLI TUTTO A ORULA

CORO 2:
EH EH EH ORULA CHE
ORUSALE ABBI PIETA’ DI ME

SONEOS:
ABBI PIETA’
CHE SE DOMANI DOVESSI MORIRE
NEL CIELO TI SEGUIRO’

E NEL GIORNO DEL TUO FESTEGGIAMENTO
NON TI PROMETTO UNA BELLA CERIMONIA
CON TANTO LUSSO E
NO, NON CE N’E’ BISOGNO

GUARDA, FORSE
TI PRENDO SOLO DUE CANDELE
PER TUTTI I CUBANI SANTERI
TI CHIEDERO’

PERCHE’ TU HAI LA CHIAVE
TU SAI TUTTO
PER FAVORE AIUTAMI

CORO 3:
ABBI PIETA’

SONEOS:
TU DOMINI SULLA TERRA
TU DOMINI NE CIELO

ORULA QUELLO CHE CHIEDO E’
CHE TU MI DIA IL PERMESSO
DI CANTARE LA VERITA’
E TUTTO CIO’ CHE MI CHIEDERAI
TI GIURO CHE LO FARO’

DAMMI LA BENEDIZIONE, MIO ORULA
STRAPPAMI IL CUORE

TI PROMETTO CHE L’ESSENZA DELLO YORUBA IO
LA DIFENDERO’ SEMPRE
ABBI PIETA’, PROTEGGIMI, AIUTAMI

CORO 4:
AY DIO MIO ABBI PIETA’

RAP:
SIAMO O NON SIAMO

***Le
parole sono tratte dal poema
       EL AMBIA di Eloy MACHADO

Autore: Juan Formell
Traduzione a cura di Renato Ghelli

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here