PERIODICO DE AYER – Hector Lavoe

Testo
Traduzione

TU
AMOR ES UN PERIODICO DE AYER
QUE NADIE MAS PROCURA YA LEER
SENSACIONAL CUANDO SALIO EN
LA MADRUGADA
A MEDIODIA YA NOTICIA CONFIRMADA
Y EN LA TARDE MATERIA OLVIDADA.

TU
AMOR ES UN PERIODICO DE AYER
FUE EL TITULAR QUE ALCANZO PAGINA ENTERA
POR ESO YA TE CONOCEN DONDE QUIERA
TU NOMBRE HA SIDO
UN RECORTE QUE GUARDE
Y EN EL ALBUM DEL
OLVIDO LO PEGUE.

TU
AMOR ES PERIODICO DE AYER
QUE NADIE MAS PROCURA YA LEER
EL COMENTARIO QUE NACIO EN LA MADRUGADA
Y FUIMOS AMBOS LA NOTICIA PROPAGADA
Y EN LA TARDE MATERIA OLVIDADA

TU
AMOR ES UN PERIODICO DE AYER…

CORO:
Y PARA QUE LEER UN PERIODICO DE AYER.

OYE,
NOTICIAS QUE TODOS SABEN
YA YO NO QUIERO LEER.
TU NO SERVISTE PA’ NADA, MAMI
Y AL ZAPACON YO TE ECHE.
ECHA, CAMINA, APARTATE DE MI VERA
APARTATE DE MI LADO.
TU ERES EL DIARIO, LA PRENSA, RADIO BEMBA,
RADIO BEMBA. MAMBO

CORO:
Y PARA QUE LEER UN PERIODICO DE AYER.

PARA
QUE VOY A LEER LA HISTORIA DE UN AMOR
QUE NO PUEDO NI CREER.
TE QUISE, TE TUVE, TE MANTUVE
PERO YA NO TE QUIERO.
A TU CASA YO NO VOY, POLITO DAME TUMBA,
LA CHAVETA, LA CHAVETA.
EN EL ALBUM DE MI VIDA,
EN UNA PAGINA ESCONDIDA, ALLI TE ENCONTRE. MAMBO

CORO:
Y PARA QUE LEER UN PERIODICO DE AYER.

ANDA,
VETE DE MI VERA, COSA BUENA,
YA NO TE QUIERO NI VER.
QUE TE PASA ESTAS LLORANDO
TIENES ALMA DE PAPEL.
Y COMO EL PAPEL AGUANTA TODO,
ASI MISMO TE TRATE.
ANALIZATE TU HISTORIA
Y ASI PODRAS COMPRENDER.


IL TUO AMORE E’ UN GIORNALE DI IERI
CHE NESSUNO PIU’ VUOLE LEGGERE
SENSAZIONALE QUANDO ESCE
ALL’ALBA
A MEZZOGIORNO NOTIZIA CONFERMATA
E NEL POMERIGGIO MATERIA DIMENTICATA.

IL
TUO AMORE E’ UN GIORNALE DI IERI
FU IL TITOLO CHE OCCUPO’ UNA PAGINA INTERA
PER QUESTO GIA’ TI CONOSCONO OVUNQUE
IL TUO NOME E’ STATO
UN RITAGLIO CHE HO NASCOSTO
E NELL’ALBUM DELLE COSE
DIMENTICATE LO ATTACCAI.

IL
TUO AMORE E’ UN GIORNALE DI IERI
CHE NESSUNO PIU’ VUOLE LEGGERE
IL COMMENTO CHE NACQUE ALL’ALBA
E DIVENTIAMO NOI LA NOTIZIA SPARSA
E NEL POMERIGGIO MATERIA DIMENTICATA.

IL
TUO AMORE E’ UN GIORNALE DI IERI…

CORO:
E PERCHE’ LEGGERE UN GIORNALE DI IERI.

SENTI,
NOTIZIE CHE TUTTI SANNO
GIA’ IO NON VOGLIO LEGGERE.
TU NON SERVISTI A NIENTE, MAMI
E NEL ZAPACON IO TI BUTTAI.
CAMMINA, ALLONTANATI DAL MIO SENTIERO
ALLONTANATI DA ME.
TU SEI IL GIORNALE "LA PRENSA" RADIO BEMBA,
RADIO BEMBA. MAMBO

CORO:
E PERCHE’ LEGGERE UN GIORNALE DI IERI.

PERCHE’
DEVO LEGGERE LA STORIA DI UN AMORE
CHE NON POSSO NEANCHE CREDERE.
TI HO VOLUTA, TI HO AVUTA, TI HO MANTENUTA
PERO GIA’ NON TI VOGLIO.
ALLA TUA CASA IO NON VADO,
NELL’ ALBUM DELLA MIA VITA,
IN UNA PAGINA NASCOSTA, LI’ TI HO TROVATA. MAMBO

CORO:
E PERCHE’ LEGGERE UN GIORNALE DI IERI.

ALLONTANATI
DALLA MIA STRADA, BELLA!,
PERCHE’ NON VOGLIO NEANCHE VEDERTI .
COSA HAI STAI PIANGENDO,
HAI L’ANIMA DI CARTA.
E COME LA CARTA PRENDE TUTTO,
COSI’ TI HO TRATTATA.
ANALIZZA LA TUA STORIA
E COSI’ POTRAI CAPIRE.

Autore: Catalino Curet Alonso
Traduzione a cura di Ricky Espino

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here