MILANO LATIN FESTIVAL 2019: DUSTIN RICHIE SI SCATENA SUL PALCO

0
243

Quasi quattro milioni di visualizzazioni su YouTube per la sua bachata forse più famosa ‘Palabras Que Matan’ , Dustin Richie si presenta sul palco del Milano Latin Festival per la serata Bachamitodo (insieme ad Alexander La Esencia, Kewin Cosmos ed Esme) e così scopriamo che questo cantante cubano non solo è uno dei bachateri in ascesa più apprezzati del momento, ma anche un vero e proprio animale da palcoscenico! Aitante e sicuro di sè, si muove sul palco con scioltezza, coinvolge il pubblico e lo trascina per tutta la durata del suo mini concerto (ogni cantante aveva la possibilità di esibirsi per cinque canzoni -ndr).

Dustin Richie e Chiara Ruggiero (Salsa.it)
Dustin Richie e Chiara Ruggiero (Salsa.it)

Un cubano che canta bachata… come mai?

Tutti mi chiedono la stessa cosa, ma io non lo trovo così strano… viviamo in un periodo storico in cui in tutti i Paesi si ascolta un po’ di tutto,  si produce ogni genere  di musica. Poi quando ero piccolino a Cuba mio nonno ascoltava tantissima bachata e quando sono arrivato qui in Europa  (ora Dustin Richie vive in Germania -ndr) ho incontrato tantissimi dominicano, ho tanti amici domenicani e così è stato quasi naturale diventare bachatero. 

Da dove prendi l’ispirazione per la tua musica?

La maggior parte delle mie canzoni sono autobiografiche prendono spunto da episodi importanti della mia vita e il tema principale è comunque l’amore.

Dustin Richie
Dustin Richie

Come hai cominciato a fare musica?

Ho iniziato a far musica ancora prima di avere l’età della ragione! Mi è sempre piaciuto cantare, suonare strumenti Ho iniziato dalla strada, arrivo dal mondo del rap e dell’hip-hop e questo mi ha dato la capacità di scrivere e comporre la mia musica, le mie canzoni e produrla. 

Lati positivi e lati negativi dell’essere famoso?

Lato positivo senz’altro vedere di giorno in giorno che si realizzano i miei sogni, vedere che quello che ho sempre sognato pian pianino diventa realtà. Lato negativo dovermi privare di certe cose. Ad esempio a volte mi piacerebbe stare di più di più a contatto con la gente, col mio pubblico invece mi dicono che non devo essere troppo accessibile…

Progetti per il futuro?

Stiamo lavorando a un nuovo disco che uscirà penso a dicembre s’che si intitolerà “For The World’ , Per il mondo. N on posso dare molti dettagli ancora, ma ti assicuro sarà un disco pieno di sorprese!

Ti piace l’Italia?

L’Italia mi piace tantissimo, anche perché io sono un pochino italiano perché mio nonno era italiano poi si è trasferito a Cuba e lì è nata la mia mamma e dico sempre che l’Italia è la mia seconda patria! Mi  piace tantissimo la cultura, il cibo, il pubblico italiano che è molto ‘caldo’.  Devo imparare assolutamente anche la lingua 

Qual é  prima parola che hai imparato in italiano?

Prego. 

A te invece, grazie, Dustin!

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here