BRILLA LA STELLA DI BAD BUNNY NELLA NOTTE DEL MILANO LATIN FESTIVAL

Salsa.it - News: Cronaca concerto di Bad Bunny

0
476
Bad Bunny - Concerto al Milano Latin Festival
Bad Bunny - Concerto al Milano Latin Festival

Pubblico per le grande occasioni quello che ha gremito il Milano Latin Festival la notte di Lunedì 30 Luglio per uno degli appuntamenti clou di questa kermesse, ovvero il concerto di Bad Bunny.
Un pubblico giovane, formato in egual misura da ragazzi latini ed italiani, molti dei quali non avevano mai messo piede sino ad ora ad una manifestazione come quella di un Festival dedicato alla musica e alla cultura latinoamericana: potenza della musica Trap.
E quando si parla di trap music, colui che meglio di tutti é riuscito a trasportarla nel mondo latino è stato proprio Bad Bunny, fenomeno musicale che si é letteralmente preso la scena negli ultimi due anni.

Bad Bunny - Concerto al Milano Latin Festival
Bad Bunny – Concerto al Milano Latin Festival

La curiosità di chi scrive era proprio questa: cos’ha di speciale questo ragazzo per essere emerso praticamente dal nulla (è autodidatta, non è stato partorito dai talent, come molti dei suoi colleghi o dei recenti fenomeni musicali), diventando una superstar nel giro di pochissimo tempo, venendo cercato da tutti i più grandi artisti del panorama musicale latino per collaborazioni, come quegli stessi artisti facevano fino a tre anni fa con Pitbull?
Dal concerto é emersa subito la risposta: il feeling che c’é tra lui e il suo pubblico. I ragazzi che hanno riempito l’area concerti del MLF si identificano in lui, vedono uno di loro che ce l’ha fatta prima ancora che una star della musica, conoscono a memoria ogni parola delle sue canzoni e lui naturalmente ha contraccambiato questo affetto: non ha voluto nessun contatto con la stampa (pare che sia la prassi nel mondo della trap music), ma con i suoi fans non si è certo risparmiato. Non si è limitato ad attraversare l’area sotto il palco da parte a parte stringendo loro le mani, ma ha scavalcato la transenna e si è messo a cantare in mezzo a loro, creando non poche difficoltà al servizio d’ordine.

Bad Bunny - Concerto al Milano Latin Festival
Bad Bunny – Concerto al Milano Latin Festival

Durante il concerto ha sciorinato quasi tutto il suo repertorio, partendo da Estamos Bien, per passare poi alla altre hit, la maggior parte delle quali frutto di duetti e collaborazioni, come Ahora Me Llamas (con Karol G),  Mayores (Becky G), Vuelve (con Daddy Yankee), Sensualidad (con Prince Royce e J Balvin), la nr.1 del momento Te Botè (con de Casper, Nio García, Darell, Nicky Jam, e Ozuna). Spazio anche alle canzoni scritte e interpretate solo da lui, come Tu No Vive Asì, Soy Pejor (il brano che gli ha dato la notorietà) ed una bellissima versione acustica di Yo Me Cansé.
Unica pecca: la breve durata del concerto, giustificata dal fatto che l’artista non ha ancora due ore di repertorio, ed il modo in cui si è accomiatato dal pubblico, quasi in sordina in confronto al calore dato e ricevuto durante lo show; quell’andare via, salutando sì, ma lasciando le luci sul pubblico spente e la musica che andava avanti, ha dato a tutti l’impressione di essere di fronte ad una pausa, non alla fine del concerto.

Un’ultima considerazione personale di carattere musicale: la trap latina, simile alla trap nata e cresciuta nei ghetti di Atlanta per quanto a stile musicale e di canto, dovrebbe ora passare ad uno step successivo ed alzare la qualità dei testi, perchè alla lunga i riferimenti sessuali espliciti smettono ben presto di essere una novità e c’é poi il rischio che questo genere passi di moda con la stessa velocità con cui ha fatto tendenza.

A cura di: Mauro Gresolmi
Photo by: Chiara Ruggiero
Graphic Work by: Francisco Rojos

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here