Mini America Latina: un viaggio tra i monumenti più importanti al Milano Latin Festival

Il complesso di Machu Picchu in Perù, la piramide di Chichen Itza in Messico, l’antica città Maya di Tikal in Guatemala, il Cristo Redentore di Rio de Janeiro, la Porta del Sole di Tiahuanaco in Bolivia, le Isole Galápagos, simbolo dell’Ecuador, i Moai dell’Isola di Pasqua… luoghi esotici e misteriosi, carichi di fascino e mete di mille viaggi immaginari!

Quante volte avete sognato di visitare questi posti meravigliosi?
Da oggi fino al 19 luglio avete la possibilità di assaggiarne il sapore al Milano Latin Festival, che, ormai lo sapete, non è solo musica e ballo, ma anche colori, sapori, cultura.

Il Salone delle Nazioni infatti ospita la Mostra Mini America Latina e Caraibi, realizzata dal gruppo folcloristico “De mi pueblo para todo el mundo” di Pavia, che darà la possibilità a tutti i visitatori del Milano Latin Festival di vivere la magia di un viaggio immaginario nei Paesi dell’America Latina, da scoprire attraverso le riproduzioni in miniatura dei più importanti monumenti e dei più famosi siti storico-archeologici

Una passeggiata che vi farà provare le emozioni di un viaggio nel mondo dell’America Latina, un’occasione per incontrare e scoprire mondi lontani, con le loro meraviglie per noi purtroppo poco conosciute.

Non solo, per rendere il viaggio ancor più intrigante e coinvolgente, ci saranno altri tre eventi: affiancata alla Mostra, ci sarà spazio per la moda contemporanea della stilista dominicana Edu Alvarez, con l’esposizione delle sue creazioni e il racconto di un talento venuto da lontano, ma formatosi qui in Italia.

Martedì 17 luglio a partire dalle ore 20.30 la “Festa dei Caporales”: per la prima volta al Milano Latin Festival si potrà assistere ad una competizione tra ballerini della danza che rappresenta un personaggio dell’epoca coloniale, il caporale appunto: un uomo mulatto nominato per comandare gli schiavi, che indossava un abbigliamento appariscente, aveva in una mano una frusta e calzava degli stivali pieni di sonagli per incutere timore; il ritmo coinvolgente si ispira alla musica dei discendenti degli schiavi africani, attualmente diffusa nella regione calda di Yungas in Bolivia.

Infine, giovedì 19 luglio, per chiudere in bellezza, si terrà la Festa del Folclore – Omaggio all’Unesco: i patrimoni dell’umanità, che rappresentano antiche tradizioni, spesso non hanno una codificazione “scritta”, ma sono tramandate oralmente nel corso delle generazioni e l’UNESCO ne ha creato un apposito elenco, per salvaguardarli ed evitarne la scomparsa. Il Milano Latin Festival realizzerà un evento interculturale unico, una festa in omaggio alla Giornata Internazionale Del Folclore, per mantenere vive le tradizioni che i gruppi di danze e balli tipici del folclore latinoamericano, presenti in Italia, si prefiggono di custodire, promuovere e diffondere

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here