SERATO REMOTE, LA PRIMA APPLICAZIONE SERATO PER iPAD

Proprio in questi giorni Serato ha presentato un paio di novità, strettamente
connesse l’una con l’altra, riguardo al software per il controllering.

La prima di queste due news riguarda l’aggiornamento al precedente software per
Serato Dj 1.2; ora è disponibile la nuova versione, e cioè Serato 1.2.1.
Scaricandolo si avrà diritto a 24 campionamenti (samples) gratuiti dalla
libreria di Loopmaster.
Rispetto la versione precedente, presenta la correzione ad alcuni bug che sono
stati riscontrati nell’uso di alcuni controllers, ma il miglioramento più
consistente apportato in questo upgrade riguarda l’immissione dei dati che
permetteranno il funzionamento di Serato Remote, l’applicazione creata dalla
ditta neozelandese per l’iPad, che rappresenta la seconda e più succulenta
novità che sopra abbiamo anticipato. Conosciamola da vicino.

Serato Remote è la prima applicazione ufficiale di Serato per l’iPad, e migliora
e completa le performance dei suoi due programmi di punta, e cioè Serato Scratch
Live
e Serato Dj. Così come per Serato dj, anche per Scratch Live
sarà necessario scaricare l’aggiornamento, Scratch Live 2.5., per farla
funzionare Una volta installata, può essere collegata con cavo usb o
anche wireless, permettendo una maggior libertà di movimento ai suoi fruitori.
Remote permetterà di usare in maniera più completa possibile le funzioni di Scartch live e di Serato Dj senza aver bisogno di toccare il computer portatile.
Si potranno gestire i cue points, i loops ed i campionamenti, caricare i brani e
manipolare gli effetti in modi che in precedenza non erano possibili.

L’applicazione è stata progettata curando i minimi dettagli per renderla
performante ai massimi livelli, pur rimanendo semplice ed intuitiva nell’uso.
Ogni pagina è stata progettata con l’intento di rendere i vari bottoni da
schiacciare molto riconoscibili e grandi il giusto, dando le opzioni adatte a
seconda di come i dj preferiscono lavorare.

I colori dei cue points e delle forme d’onda sono direttamente ereditati dai
sotware Serato per i laptops per una migliore continuità. A questi sono stati
aggiunti il "Gesture Blue" per gli stati attivi ed l’Fx Green nella pagina degli
effetti. Ogni visualizzazione è stata meticolosamente disegnata con il flusso
più semplice possibile. I cue points sono accessibili in ogni visualizzazione
dei virtual deck, mentre la visione d’insieme è localizzata sopra sia i deck
virtuali  che le informazioni sulle tracce.
La visione d’insieme dei deck virtuali e le informazioni sulle tracce danno una
visione pressoché speculare di quella presente sul proprio laptop, ma
naturalmente più grande. Si potrà far scorrere la propria libreria musicale,
caricarla sul deck di competenza ed eseguire degli Istant Dub superveloci
trascinandoli e facendoli rimbalzare da un deck all’altro.

La pagina degli effetti offrirà una maniera più facile e creativa di gestire gli
Fx di Scratch Live e di Serato Dj. Si potranno selezionare i propri effetti
favoriti e controllarli o in modalità saliscendi o in modalità temp. Oppure sarà
possibile mandar fuori simultaneamente effetti e loop grazie alla nuova modalità
Roll Mode. Sempre riguardo gli effetti, si potrà gestire in modo personalizzato
il proprio elenco: questo darà l’accesso più immediato agli effetti che ciascun
dj userà maggiormente durante il proprio set.

La pagina dei campionamenti (Sampler) incrementerà le performance
dell’Sp6 sampler player presente in Scratch Live e Serato Dj. I quattro
banchi contenenti 6 campionamenti ciascuno saranno facilmente accessibili
sia nella modalità Virtual deck, sia in quella estesa. Si potrà regolare il
volume ed il playback di ogni singolo effetto individualmente, oppure usando
il Master Sampler Volume.Serato Dj permetterà inoltre di sincronizzare i
propri campionamenti.

la pagina dei pad fornirà il controllo dei cue points, degli Auto Loops e
dei loop Rolls nella visualizzazione Virtual Deck, mentre nella vista
d’insieme si accederà anche ai loop manuali ed ai campionamenti. Programmare
i cue points sarà molto semplice: basterà toccare il pad vuoto e colorarlo
con il colore che corrisponde a Scratch Live o a Serato Dj. Altrettanto
semplice la cancellazione: basterà toccare la croce nel centro del pad e poi
toccare il tasto cue.

La libreria musicale presente sul software Serato dei laptop sarà controllata
dall’icona Library Nav, situata al centro dei due deck virtuali. le frecce
su e giù permetteranno di navigare lungo la libreria, alla ricerca di file,
cartelle, crates, e così via, caricando poi il brano desiderato in uno dei
due deck. Per uno scorrimento più veloce si terrà premuta la freccia giù,
mentre il trascinamento con due dita caricherà la traccia.

Il costo di questa applicazione è di 17,99 Euro. E’ supportata da iPad 2 e
dal tutte le sue versioni successiva, nonché dall’iPad mini. Il sistema
operativo dell’iPad dovrà essere iOS6, o successivi.

Qui di seguito la dimostrazione dell’applicazione di un dj, fatta con il
seguente equipaggiamento: Rane SL3, Serato Remote, Ortofon s-120 (testine e
puntine del giradischi), mixer Pioneer DJM-900 Nexus, giradischi Technics Sl
1210 MK5.

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here