RAUL MARRERO

0
167

Raul Marrero nacque il 15 di novembre di 1926, nel quartiere Dajao del paese
di Villalba in Puerto Rico. I suoi primi anni li visse nel paese di Santa Isabel,
il posto meglio conosciuto come la Vuelta de la Natalias presso la provincia di
Coamo. Lì ha vissuto la sua infanzia lavorando nella proprietà della sua
famiglia, ascoltando e dilettandosi nel cantare le canzoni dei più importanti
gruppi cubani, come il trio Matamoros. Per lui era un gioco e non pensava
affatto che un giorno sarebbe divenuto un’artista di eccezionali qualità canore,
ma aveva dalla sua la facilità di memorizzare le parole e quindi le intonazioni
delle canzoni.

Si accorse della sua vocazione quando si trasferì nella città creola di Caguas,
dove viveva la madre, cantando la musica popolare; volle partecipare ad una
trasmissione radiofonica per appassionati di quel genere musicale, a San Juan,
erano gli studi radiofonici della WKAQ Radio Reloj e che allora conduceva Rafael
Quiñones Vidal, ma essendo appena di 10 anni l’emozione non gli portò fortuna,
ma ritornando a Caguas continuò con la sua ormai divenuta passione, e partecipò
ad un’altra manifestazione, accompagnato dal chitarrista del Quarteto Mayarì,
Raphael Hernando Fanta che lo prese in simpatia, vincendo il primo premio per
l’interpretazione della canzone "Sin Motivos".

Continuò nelle interpretazioni delle canzoni popolari e come corista in tutte le
manifestazioni che gli si presentarono affinché lo riconoscessero ormai come
facente parte di quegli appassionati che gravitavano negli ambienti di artisti
di grande fama, da lì a poco realizzò il sogno di trasferirsi a New York, era il
10 giugno del 1943; incominciò a fare qualsiasi lavoro ma il guadagno non era
gran ché e soprattutto il tempo che impiegava nel lavoro era tanto da non
permettergli di fare altro, allora decise di dedicarsi alla musica quindi in
cerca di fortuna, riuscì a registrare una sua canzone con pochi centesimi e che
fece sentire in vari locali latini frequentati dai grandi artisti portoricani
come Jhonny Albino e Carlos Pizarro e altri; tutti loro conoscevano la grande
vena artistica del giovane Raul Marrero, tant’è che il musicista e compositore
Josè Ramon Ortiz gli disse che aveva bisogno di una voce per il suo Trio Los
Continentales, gli offrì di provare con il suo gruppo come voce principale.
Fù un ottimo inizio per il giovane Raul perché si integrò perfettamente e questo
lo portò ad essere un cantante professionista già dall’età di 18 anni. Con il
trio Los Continentales registrò un disco di musica tradizionale portoricana
distinguendosi nella canzone "Nuestro Ideal". Atro grande artista che lo volle
aiutare nella sua carriera artistica fu Leopoldo Gonzales, compositore della
famosa "Puerto Rico" resa celebre da Bobby Capò; egli fu colui che gli permise
di crescere artisticamente spianandogli la strada per la registrazione del suo
primo album da solista che includeva le canzoni "Cinco Puertas" e "Mentiritas";
ma la strada per sfondare nel complesso mondo artistico di New York era ancora
lunga nonostante le sue canzoni venivano apprezzate dal pubblico non riusciva a
trovare una casa discografica per la distribuzione dei suoi lavori, ma questo
non costituì ostacolo per il giovane artista, continuò a dare il suo contributo
musicale nell’ambiente caraibico-newyorkino fino a quando, grazie alla sua
caparbietà, riuscì finalmente a farsi produrre dalla RCA Victor, successivamente
venne invitato per delle prestazioni artistiche dal musicista Ruth Natal nella
città di Los Angeles per poi continuare a rinvigorire di nuove esperienze la sua
carriera artistica anche nel vicino Messico.

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here