IL MERENGUE SI EVOLUZIONA E NASCE LA BACHATA

0
153
Merengue Dominicano
Merengue Dominicano

In Santo Domingo (Repubblica Dominicana), il vecchio Perico Ripiao, interpretato come musica di salone in cui i musicisti rimanevano seduti e l’accompagnamento musicale si limitava alla fisarmonica, tambora e güira, continua anche ad evolversi e a guadagnare adepti in tutti i Caraibi. Il leggendario Tatico, Angel Viloria e soprattutto Luis Kalaff ampliano i concetti basilari del Merengue e viaggiano all’USA aggiungendo alla strumentazione i fiati.

Il ballo del Merengue ha tre parti, la prima è denominata “paseo”, la seconda “merengue” e la terza “jaleo”, in questa terza parte è dove si realizzano le ispirazioni o improvvisazioni, qualcosa di simile al Montuno cubano.

Famosi merengueros dominicani sono Simo Damirón, Negrito Chapuseaux, Rafael Petitón, Pancho, Julio Alberto Hernández, Rafael Ignacio, Pablo Campos, Tirso Guerrero, Alberto Beltrán, Joseíto Mateo, Antonio Morel, Luis Quintero, Vinicio Franco, Dioris Valladares e Ramón García.

L’ambiente musicale popolare dominicano degli anni trenta organizzò le sue feste o bachatas dove i gruppi che agivano erano denominati Gruppi Bachateros. Sebbene Il Merengue è di origine rurale, nei quartieri poveri di Santo Domingo e Santiago dei Cavalieri nacque una nuova forma di canzone “Cancion di amargue” o “Canzone di Guardia” che dopo si trasformerebbe nella Bachata con una chiara origine urbana.

Francisco Rojos

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here