HAPPY FEET

0
729

Mambo è il nome del pinguino protagonista di questo film uscito nelle
sale cinematografiche italiane il 1 dicembre 2006 e, con un nome così, così
entra di diritto nella nostra rubrica.
Mambo, però, è nato per ballare il tip-tap e in Antartide, i pinguini
imperatore
, sanno solamente cantare ed egli risulta “diverso” e, per questo,
verrà cacciato dalla comunità da Noé l’Anziano, mentre Mambo dice al
padre: “non chiedermi di cambiare papà, non posso”.

Lontano da casa e da Gloria, di cui è innamorato, il pinguino si imbatte
in alcuni suoi simili, pinguini di Adelia spagnoli (la banda degli “Amigos”)
ed il loro guru Adone che apprezzano il suo talento di ballerino e lo
aiuteranno a scoprire per quale motivo le risorse alimentari scarseggiano sempre
più nella terra ghiacciata.
Questo porterà il giovane Mambo ad una serie di avventure incredibili ed ad una
conoscenza migliore del mondo: una scivolata mozzafiato nei freddi ghiacciai,
l’attraversamento di una tormenta di neve potentissima, un faccia-a-faccia
mortale con le orche marine e infine il tentativo disperato di ritrovare gli
alieni
(cioè gli umani!) e salvare tutti quanti.

Ritrovato svenuto su una spiaggia, finisce in un acquario gigantesco pieno di
pinguini in una grande città. Triste e rassegnato fino a quando un bambino
picchietta con la mano sul vetro per richiamare la sua attenzione, egli riscopre
il ‘ritmo’ e la sua voglia di ballare ed in questo modo viene acclamato dal
pubblico per la sua bravura.
Anche se non accolto con tutti gli onori, mantiene la parola data e fa ritorno
nella colonia, con un telecomando attaccato alla schiena. Improvvisamente il
segnale si attiva e alcuni umani lo rintracciano, trovandolo con un elicottero.

Davanti ai nuovi arrivati tutta la colonia si mette a ballare freneticamente.

Poco dopo finiscono tutti in televisione e i politici vietano immediatamente la
pesca artica, il motivo per cui il loro cibo iniziava a scarseggiare.
È il trionfo di Mambo che ci vuole insegnare che, rimanendo te stesso, puoi
davvero fare la differenza.
Il film si conclude con un ballo colossale di milioni di pinguini, compreso Noè
e tutto il clan degli anziani.

   

Bellissime alcune coreografie di ballo e canto su brani storici quali “Somebody
To Love
” dei Queen, “Do It Again” dei Beach Boys, “My Way” di
Frank Sinatra e “Kiss” di Prince che ha acconsentito a rendere più "pinguesco"
il testo della canzone.

a cura di: Andrea Mantelli

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here