SALSA.IT VOL.14 PRESENTA: FABIO GIANNI FEAT. IVAN VENOT – CALABAZA

0
487

Il quattordicesimo volume di Salsa.it Compilation, edito da
Alosibla Downbridge Publishing, segna il gradito ritorno, dopo qualche anno, di
Ivan Venot, per l’occasione al fianco del maestro Fabio Gianni.

I due artisti il pubblico i Salsa.it li conosce molto bene e anche da
parecchio tempo, dal momento che negli ultimi anni alcune delle salse più
ballate della compilation portano la loro firma (Tell You How I’m Feeling,
Rumba Caliente, 5 Minutos
, tanto per citarne alcune), ma come duo formano un
inedito, visto che é la prima volta che lavorano insieme.

Conosco Fabio da tempo, ma é la prima volta che facciamo una salsa
insieme –
ci racconta IvanFabio mi ha mandato un provino
strumentale e il sound e la ritmica mi hanno subito conquistato, così ho
iniziato a pensare al testo…In realtà la prima cosa che mi é venuta in mente é
stata il titolo!

A tale proposito c’é da dire che l’artista venezuelano ci ha abituati nel corso
degli anni a titoli e testi piuttosto ironici, e anche questo naturalmente non
si esime. Tanto più che deriva da uno dei modi di dire latini più usati….

L’ispirazione al titolo mi é venuta pensando alla fine delle serate in cui
lavoro come dee-jay o come cantante, nelle quali si saluta dicendo "Calabaza,
clabaza, cada uno pa’su casa", tradotto letteralmente significa "zucca, zucca,
ognuno a casa sua"…naturalmente la parola "calabaza" é messa lì per fare la
rima, non é attinente al resto della frase in nessun altro senso. Dal titolo
quindi sono risalito alla storia: lei lascia lui, poi ci ripensa, ma nel
frattempo lui si é messo con un’altra e alla richiesta della sua ex di tornare
insieme, lui le risponde intonandole "calabaza, calabaza….."

– Musicalmente parlando quali sono le caratteristiche del brano? –

Il brano é un mix tra un son cubano e un guaguanco, ha questa prima parte
con il tres veramente accattivante. La struttura é semplice ed orecchiabile, ha
il pregio di essere immediata e ben arrangiata. Fabio ha fatto un ottimo
lavoro in questo senso.

– L’hai già provata in anteprima e se sì com’é stata accolta? –

L’ho cantata in un locale di Torino per la prima volta e direi che il
risultato é stato molto positivo: vedevo la gente ballarla molto volentieri e
questo mi lascia molto ben sperare per il suo esito una volta che sarà divulgata
con l’uscita della compilation. Ho anche intenzione di inserirla in un EP di
sole salse nel quale includere le mie più recenti produzioni ed un paio di
novità.

Il nostro augurio naturalmente é che anche Calabaza riesca a fare
lo stesso exploit che fece 5 Minutos nel 2012. Preparatevi a ballarla!

Mauro Gresolmi

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here