YUNIEL GUAL CI PARLA DEL SUO VIDEO “TIEMPOS DE AMAR” E DEL SUO GRUPPO DI BALLO SONDEAKOKAN

0
273

Il ballerino Yuniel Gual ha fondato due anni fa un progetto legato sia
al ballo che alla musica, denominato Sondeakokan, che riunisce un gruppo
di artisti cubani con i quali da allora sta girando i vari congressi,
presentando spettacoli all’insegna della qualità e dell’innovazione.
A tale proposito, in questi giorni hanno pubblicato un video sul loro canale sul
quale vale veramente la pena spendere qualche parola: ideato e scritto da
Yuniel
stesso, sia per quanto riguarda le coreografie che le musiche, si
tratta di un vero e proprio cortometraggio musicale, nel quale generi musicali e
stili di ballo differenti convergono in un’unica coreografia e in un’unica
canzone intitolata Tiempos De Amar.
Meravigliati da questa performance e incuriositi su questo format, abbiamo fatto
qualche domanda al diretto interessato.

Yuniel, innanzitutto, cosa significa il nome Sondeakokan?

E’ l’unione di tre parole, Son-de-akokan, prese dalla linguaggio yoruba, che
significano "Siamo di cuore", per indicare la passione che ci mettiamo. Abbiamo
iniziato due anni fa ed aravamo solo in due, ma si sono subito aggiunti altri
ballerini e abbiamo coinvolto anche alcuni musicisti
. (Tra i
ballerini troviamo anche Julio Cesar Vazquez, alias Julio Cesar El
Emperador di Talento Havana, n.d.r.) –

Quando ho visto il video, la prima impressione che mi ero fatta era quella
di un medley di vari brani…

Invece é una sola canzone, Tiempos De Amar, ed é totalmente inedita,
scritta da me ed eseguita da Dany Santiago Y La Unica, un gruppo di
musicisti cubani che vivono a Milano: sono Rafael Antonio Valero (congas
e cori), Osvany Orlando Oliva Cantero (piano e cori), Alberto Peña
(tromba e cori), Maykel Pinos Velasquez (timbales) e Ariel Monterecy,
cantante
. –

Da dov’é nata questa idea?

– Io vengo dal Cabaret, ero ballerino al Tropicana de Cuba con mio fratello
gemello, e da lì ho avuto molte influenze , sia nella musica che nella danza,
dai tradizionali bolero, cha, cha cha, jazz, alla fusion, così mi é venuto in
mente di riunire tutti questi stili di ballo e generi musicali in un unico
numero che ha come filo conduttore lo stile cubano, che spazia in vari campi. –

Parliamo un po’ del mondo del ballo, visto che girate molti congressi, come
si sta evolvendo questa disciplina in quest’ultimo periodo?

La prima cosa che si nota in questi ultimi anni e che il pubblico che viene
ai congressi e agli shows é molto più preparato. Una ventina di anni fa
prevaleva la curiosità nel vedere in azione i professionisti, oggi chi viene ad
assistere a questi eventi sa distinguere i vari stili, il livello dei ballerini,
di conseguenza diventa più esigente e più difficile da stupire. Per questo
bisogna non solo migliorare la tecnica, ma avere sempre idee innovative e far
lavorare molto la creatività.

A chi ti sei ispirato in questi anni nel mondo del ballo?

Mi piace ideare e realizzare musiche e coreografie con le mie idee, ma da
quando sono in Italia ho avuto tre punti di riferimento per quanto riguarda il
ballo: Fernando Sosa per la tecnica e la fantasia, Maykel Fonts,
il primo con cui ho lavorato quando mi sono trasferito qui, per il sabor (Maykel
secondo me é quello che meglio dimostra che non conta solo la bravura, ma anche
la "manana"), e infine Keone Madrid, ballerino e coreografo di hip-hop e
danza contemporanea, per l’innovazione e la musicalità…e per i video
. –

Riguardo i video, parlaci un po’ del making of di Tiempos De Amar

L’abbiamo girato all’accademia di ballo Azucar di Torino, naturalmente le
coreografie le avevamo preparate nei giorni precedenti con tanto allenamento. Le
riprese sono durate un giorno, con la regia di Maurizio Ghiotti.

Cosa c’é nel futuro di Sondeaokan?

Gli impegni più immediati sono le esibizioni nei congressi, per il futuro
sto lavorando ad un musical, per il quale sto già sviluppando alcune idee, come
quella di rappresentarlo a teatro anche con un video. Per il momento sto
pensando alle musiche, che sono la parte più delicata.

Chiudiamo invitandovi a prendervi sette minuti di tempo per visionare questo
bellissimvo video di Tiempos de Amar…

Mauro Gresolmi

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here