LA SCUOLA DI BALLO: QUALCHE DRITTA PER CHI SI AVVICINA ALLE DANZE CARAIBICHE

0
40

Forse qualcuno che si sta avvicinando al nostro meraviglioso mondo dei balli
caraibici, sta ancora decidendo a quale scuola iscriversi…
Diciamo che noi italiani siamo molto fortunati: da Nord a Sud, ci sono ottime
scuole sia per chi muove i primi passi che per i ballerini più esperti.
Ecco dunque qualche consiglio su come sceglierne una.
Regola base: non é detto che il ballerino più bravo sia anche il miglior
insegnante, soprattutto per i principianti. Una cosa é saper ballare, un’altra é
saper insegnare. Spesso le due cose vanno di pari passo, ma non sempre. Ovvio
che non può insegnare chi non sa ballare, ma non é detto che chi sa ballare
sappia anche insegnare.
Un bravo insegnante deve saper trasmettere, soprattutto a chi inizia, prima che
la tecnica la PASSIONE per il ballo, e deve farlo mettendo a suo agio tutti gli
allievi, anche quelli meno portati: se un allievo si annoia, mollerà il corso
dopo poche lezioni. Se si diverte, continuerà ad insistere e a studiare anche
quando farà fatica.
Soprattutto per i principianti, non é necessario cominciare subito con un
Maestro molto conosciuto e famoso. Iniziate a muovere i primi passi, in una
scuola comoda da raggiungere, altrimenti quando farete fatica, quando farà
freddo e sarete stanchi, l’idea di dover andare lontano sarà una spinta in
più…verso il divano! Quando poi vi appassionerete e comincerete a conoscere i
vari insegnanti e i vari stili, potrete decidere di andare a studiare lo stile
che più sembra adatto a voi, magari anche in una scuola più lontana, perché a
quel punto la passione sarà talmente forte che niente potrà trattenervi a casa!
Nella mia scuola di Milano, ogni settimana arrivavano due ragazzi da Roma e
spesso arrivavano ragazzi dall’estero per fare una full immersione di una
settimana, perché i Maestri di quella scuola erano davvero validi.
Cubana o portoricana? Uno o due? Vi sembra che stia parlando arabo? Parlo dei
diversi stili di salsa..quale scegliere? In Italia si balla più spesso sull’1,
anche se ballare sul 2 (che significa partire sulla seconda battuta dell’ottava
musicale, invece che sulla prima) si sta diffondendo sempre di più. E al Nord si
balla più la salsa in linea, spesso erroneamente definitiva ‘portoricana’ (in
realtà la sala portoricana è solo uno dei diversi stili della salsa in linea),
al centro e al Sud si balla ancora molto anche la salsa cubana. La differenza
sostanziale, detta in termini spicci, é che, appunto, in quella in linea la
coppia balla mantenendo una linea retta mentre esegue le figure, in quella
cubana la coppia gira.
Personalmente amo entrambe allo stesso modo. Mi piace, se possibile, cambiare a
seconda della musica.
Come scegliere? FATE LE LEZIONI DI PROVA.
Tutte le scuole offrono la possibilità di fare almeno una lezione gratuita o a
pagamento (che però poi in genere viene scalata se ci si iscrive al corso) per
poter valutare se quello stile o quell’insegnante vi piace. Approfittatene. Non
comprate un corso ‘ a scatola chiusa’ perché magari ve lo ha consigliato il
vostro amico: non é detto che quello che piace a lui, piaccia anche a voi!
Cercate di capire se l’insegnante é preparato o improvvisato, perché purtroppo,
siccome i balli caraibici riscuotono molto successo, ci sono molte persone che
si improvvisano insegnanti, senza averne la preparazione. Ed é un vero peccato
perché gli insegnanti poco preparati non sono in grado di trasmette né la
tecnica, né la passione…gli allievi scappano e probabilmente non si
appassioneranno più alla salsa…e così avremo perso nuovi potenziali
ballerini/e.
Infine… BUTTATEVI! Se oltre al corso non andate a ballare, non vi cimentate in
pista anche a costo di fare qualche errore e magari qualche figuraccia
(tranquilli: le abbiamo fatte, le facciamo tutti…perfino i ballerini più
bravi, perfino i migliori del mondo, sono partiti da zero!) non migliorerete
mai.
Il trucco per imparare a ballare é uno solo: BALLARE, ballare il più possibile!

Siete pronti a partire? Se vi appassionerete ai balli caraibici, vi cambierà la
vita…in meglio. Penserete, mangerete e vivrete al ritmo del ballo. Penserete a
colori, i colori dei Caraibi..é una passione che vi accompagnerà ogni giorno per
il resto della vostra vita! Non vi fate spaventare: sarete più vivi e felici..
fidatevi!
Buon viaggio!

Chiara Ruggiero

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here