MASSIMO SCALICI E LA PODEROSA IN DUE CONCERTI-EVENTO CON L’ORCHESTRA SINFONICA SICILIANA

0
50

Il 2015 è un anno che rimarrà certamente scolpito nella memoria di Massimo
Scalici
: ha festeggiato all’inizio il suo venticinquesimo anno nel mondo
della musica, ha debuttato con la sua nuova orchestra, La Poderosa, sul
piano personale ha provato la gioia di diventare padre,ed ora è atteso a quello
che sarà, usando le sue stesse parole, "il momento più prestigioso e bello
della mia intera traiettoria artistica"
: segnatevi le date dell’11 e 12
luglio prossimi, perché il maestro Scalici, assieme a Fito Gress
ed alla sua orchestra La Poderosa, naturalmente" terrà due grandi concerti
in Sicilia accompagnato dall’Orchestra Sinfonica Siciliana, sull’isola
una vera e propria istituzione per quanto riguarda la musica classica.
Nell’ambito della stagione estiva dei concerti che terrà quest’orchestra,
Massimo
sarà in cartellone assieme a star del calibro di Ennio Morricone
ed il Volo, tanto per fare due nomi, ed avrà l’opportunità di suonare la
sua musica, ovvero i successi che hanno fatto ballare per anni salseri e
bachateri di tutt’Italia e che hanno varcato anche i nostri confini,
accompagnato da un’orchestra sinfonica che conta un numero che va dagli ottanta
ai cento elementi.

Con molti di questi eccezionali musicisti ho avuto modo di studiare e
suonare
– ci racconta Massimoma è la prima volta che ci
esibiremo con tutta l’orchestra, è una cosa piuttosto rara anche con gli artisti
latini di livello mondiale (ricordo solo Gilberto Santa Rosa al momento)
. –

– Quali sono le tue sensazioni in proposito? –

– Quando mi è stata proposta questa cosa l’entusiasmo era alle stelle, ma
quasi contemporaneamente era sopraggiunta anche una certa tensione: innanzitutto
si trattava di convincere un’intera orchestra sinfonica a confrontarsi con un
genere che non gli appartiene: chi viene dal mondo della musica classica fa
fatica, ideologicamente parlando, naturalmente, a digerire un qualsiasi genere
diverso dal proprio, per cui siamo un po’ tutti in ansia per vedere come saremo
accolti nei giorni delle prove: aiuta il fatto di essere amici di alcuni degli
elementi, ma in quando si ha a che fare con tutta un’orchestra c’è molto più
distacco emotivo e molta deferenza. –

– Hai già preparato la scaletta? –

Sì, sono curiosissimo di vedere eseguita l’intro di Si Tu Te Vas
da tutta l’orchestra, sarà da brividi, poi ci saranno tutti i brani più
significativi della mia carriera nel mondo della musica latina scritti in tandem
con Francisco Rojos e in più un’overtoure ed un brano strumentale scritti
per l’occasione. –

– Chi dirigerà l’orchestra? –

Un direttore brasiliano, che conoscerò proprio in occasione delle prove,
la settimana prima dei concerti.

– Le location dei due concerti? –

Quello dell’11 Luglio nel cuore di Palermo, in Piazza Politeama, dove c’è
l’omonimo teatro. Per quello del 12 stiamo aspettando la risposta per un teatro
in pietra: o Segesta o Taormina, vi terrò informati appena ufficializzeranno il
tutto. –

Nel fare un grosso in bocca al lupo a Massimo a Fito Gress e alla
Poderosa, vorremmo ancora sottolineare l’importanza di questo evento ed
il lustro che ne deriva alla musica latina made in Italy, tanto bistrattata agli
inizi, ma che grazie ad artisti come Massimo ha saputo ritagliarsi un suo
spazio di tutto riguardo, in Italia e nel mondo.
E un altro augurio, questo un po’ più polemico, è che le note suonate dai cento
musicisti dell’Orchestra Sinfonica Siciliana e dagli undici elementi
della Poderosa giungano forti alle orecchie di tutti coloro che in questi
anni sostenevano che gli artisti italiani erano capaci solo di "fare musica col
computer"…

Mauro Gresolmi

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here