LA BACHATA E’ STATA UFFICIALMENTE DICHIARATA PATRIMONIO CULTURALE DELLA REPUBBLICA DOMINICANA

0
77

A partire dal 21 Aprile la bachata è ufficialmente parte del patrimonio
culturale delle Repubblica Dominicana.
La Camera dei Deputati della Repubblica Dominicana ha ratificato proprio martedì
21 Aprile il progetto di legge, rendendolo attuativo: "La bachata è un genere
musicale autoctono, frutto dell’identificazione col popolo, di cui racconta il
suo vissuto, i suoi sentimenti e la sua quotidianità."

Nata nei primi anni 60, la bachata, chiamata inizialmente anche "ritmo amargue"
in quanto raccontava storie d’amore finite male, vide la sua prime apparizione
su disco nel 1962 grazie a José Manuel Calderon, ma rimase per almeno tre
decadi in secondo piano rispetto le altre tendenze musicali dell’isola, prima
tra tutte il merengue. Nel 1990 però arrivò Juan Luis Guerra con
Bachata Rosa
, e le cose cambiarono radicalmente: la bachata divenne
molto apprezzata e ballata, dapprima dai dominicani, poi in tutto il mondo,
tanto che oggi star come Romeo Santos e Prince Royce, che sono
nati negli States, ne sono gli artisti di maggior successo.

Mauro Gresolmi

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here