SALSA OLD STYLE O SALSA POP? IL PARERE DI DUE GRANDI ESPONENTI

0
47

Riportiamo da un blog internazionale di musica latina questo argomento, che
tanto appassiona addetti ai lavori e non anche dalle nostre parti: la diatriba
tra la salsa old style e la deriva pop che essa ha preso in questi ultimi anni.
La cosa interessante è che ne parlano proprio due tra i più grandi diretti
interessati, Eddie Palmieri, rappresentante della tradizione, e Victor
Manuelle
, uno degli Alfieri del rinnovamento.

Il punto di vista di Palmieri, che ha vissuto in prima persona gli anni
d’oro della salsa dura e delle grandi orchestre (ha suonato con quella di
Tito Rodriguez
prima di crearne una tutta sua), è ben chiaro: la Salsa
contemporanea ha perso la sua vera essenza, quella cioè basata sul ritmo e
l’improvvisazione; oggi gli assoli dei musicisti hanno lasciato il posto ala
figura del cantante, che è diventato il perno attorno al quale ruota tutta la
musica salsera odierna. Questo ha fatto perdere interesse nei fans della musica
latina.

Sul piano opposto, invece, il pensiero di Victor Manuelle, uno degli
esponenti di prima generazione della salsa romantica degli anni 90. Victor non
era nemmeno nato quando Palmieri suonava al Palladium, tuttavia è un fan della
sua musica e della salsa dura in generale, e in più di un’occasione si sono
esibiti insieme. Questo però non gli ha impedito di dissentire dalle opinioni
del maestro. Quello che Palmieri chiama "declino", per "El Sonero de la juventud"
altro non è che l’evoluzione musicale di un genere che non può mai rimanere
uguale a se stesso. La salsa romantica, diventata salsa pop ai giorni nostri, ha
perso il favore dei puristi, ma nello stesso tempo ha guadagnato altri fans che
altrimenti non si sarebbero avvicinati a questo genere.

Prendiamo atto che entrambi i punti di vista sono ineccepibili, ma il dibattito
tra i seguaci dei due stili è ben lungi dall’essere chiuso!
 

Mauro Gresolmi

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here