SUL WEB UN NUOVO FILM DEDICATO AD HECTOR LAVOE

0
50

E’ da poco uscito un nuovo biopic su Hector Lavoe, dal titolo
The King, The Untold Story Of Hector Lavoe
(Il re, la storia non detta
di Hetor Lavoe).
A differenza di El Cantante, pellicola che uscì nel 2006 e che vedeva
protagonisti Marc Anthony e Jennifer Lopez, questo lungometraggio
sarà distribuito soltanto sul web, tramite il canale Vimeo, per espressa scelta
di marketing della casa produttrice.

Diretto da Anthony Felton, The King….è già stato
presentato in anteprima al Rincon International FIlm Festival a Puerto RIco,
dove si è aggiudicato il premio come miglior film, e dal 30 di Agosto è
finalmente visibile per tutto il pubblico.
Ad interpretare el cantante de los cantantes è stato scelto l’attore Raul
Carbonell Jr
, che già aveva impersonato Lavoe nel musical Quien
Matò A Hector Lavoe?
(Chi ha ucciso Hector Lavoe). Per l’occasione
Carbonell
è circondato da un cast stellare, che comprende Joanna Vargas
e Patricia Manterola ,rispettivamente Puchi e Carmen, le
due donne della vita di Hector, nonché madri dei suoi figli, la India,
nei panni di Priscilla, sua sorella, Edwin Colòn Zayas come
Yomo Toro
, Luis José Lopez, che interpreta Willie Colòn,
Renoly Santiago
nel ruolo di Johnny Pacheco, fondatore della Fania
All Stars,
ed Hector Gonzales in quello di Jerry Masucci,
presidente di questa storica etichetta musicale, infine Jaime Sanchez,
che sarà il suo manager Hector Maisonave.

Felton, che ha voluto lui stesso distribuire il film sul web, per evitare
i costi di distribuzione su pellicola e per scoraggiare la pirateria, racconta
in questo biopic l’affascinante storia di Hector Perez, un ragazzo nato a
Ponce, Puerto Rico, e cresciuto col sogno di diventare un cantante famoso.
Questo sogno si realizzò quando il ragazzo emigrò a New York e grazie
all’etichetta musicale Fania ed al suo manager divenne Hector Lavoe, il
più grande cantante di un genere che proprio in quegli anni stava nascendo e
prendendo il sopravvento nel panorama latino, la salsa. Parallelamente al suo
successo di artista, però, ebbe inizio la sua caduta nella vita privata: "Molte
persone non sanno quanto lui abbia sofferto – dichiara il regista in
un’intervista -. Sin dalla sua nascita è stato come se una nube nera lo
perseguitasse: perse il fratello e la madre che era ancora bambino, mentre a New
York, oltre ai suoi problemi con la droga, dovette subire altre due gravissimi
lutti, quello del figlio e dello zio".
Chi vorrà vedere questo film lo potrà fare acquistandolo al prezzo di 4 dollari,
il film è in lingua inglese e spagnola

Mauro Gresolmi

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here