BE MY BABY, NUOVA HIT ANNI 60 IN STILE BACHATA PER LESLIE GRACE

0
70

Nonostante abbia fatto il suo debutto solo un anno fa, Leslie Grace si
è già ritagliata il suo considerevole spazio nel mondo della musica latina e pop
internazionale. La sua bellezza, il suo carisma, e naturalmente il suo talento
artistico, hanno catturato il pubblico già dalle sue due prime canzoni, ovvero
Will U Still Love Me Tomorrow e Day 1, ed ora la giovanissima
cantante ha lanciato proprio in questi giorni il suo terzo singolo, Be My
Baby
.
La canzone, già disponibile per il download digitale, ha tutte le carte in
regola per essere una nuova hit. E’ stata prodotta, così come le altre due
precedenti, da Sergio George. Inoltre Be My Baby è già un
classico del pop, originalmente prodotta negli anni 60 da Phil Spector e
portata al successo dal trio The Ronettes. Se ricordate, proprio sulle
note di questa versione si apriva il film Dirty Dancing.
Il lancio di questo evergreen ha generato un grande interesse, sia tra i fans
che tra i media. "L’interpretazione di Leslie Grace attirerà sicuramente
l’attenzione del mercato discografico e renderà il mondo consapevole del suo
enorme talento", ha scritto Billboard nel suo portale internet.
La canzone, quindi, infusa di ritmiche dominicane, sembra acquisire nuova linfa
nella versione di Leslie, grazie anche alla sua particolare voce soul, che la
rende ancor più di classe.
I fans di Leslie hanno già avuto occasione di ascoltarla in anteprima durante la
sua esibizione a Los Angeles a fine Marzo scorso, in occasione degli Ascap Latin
Music Awards. Lo stesso Sergio George l’ha accompagnata al piano in un medley
delle sue tre canzoni.
"A volte sono io la prima a stupirmi del lancio del mio terzo disco – afferma
Leslie – . La mia carriera è stata un sogno che si è avverato così velocemente.
Sono contentissima delle recensioni che ho ricevuto e so che non deluderò il mio
pubblico.
Be My Baby, assieme agli altri due singoli, saranno inclusi nel
primo album della Grace, in uscita il mese prossimo.

Mauro Gresolmi

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here