LATIN FREEDOM COMPILATION: ESTA VEZ, BACHATA D’ESORDIO PER ADAM VEE

0
48

Tra le bachate che faranno parte della compilation Latin Freedom,
ormai in rampa di lancio, segnaliamo questa dal titolo Esta Vez.
L’ha scritta e cantata Adam Vee, al secolo Enzo Adamo, già ballerino ed ora al suo esordio
come musicista per un’etichetta importante come Alosibla-Downbridge.
Enzo, per ragioni professionali, fa la spola tra l’Italia e la Romania, ed è
proprio qui che ha composto, prodotto ed eseguito la sua bachata.
Per portare a termine questo suo primo progetto si è avvalso dell’aiuto e della
preziosa collaborazione di Alex Bulcea, un nome che in Italia non dirà
molto, ma che in Romania è popolarissimo, in quanto membro del gruppo
Mandinga
, uno dei più in voga; proprio a loro infatti, è toccato
rappresentare la Romania al recente Eurofestival della canzone, che si è tenuto
a Baku in Azerbaidjan, e che è stato trasmesso anche dalla nostra televisione
nazionale. I Mandinga sono rumeni, ma hanno inciso parecchi album in lingua
spagnola e prediligono le ritmiche latine, per questo motivo quindi, Enzo, amico
di Alex da qualche anno, l’ha coinvolto in questa produzione.
"Abbiamo cercato insieme un sound che si discostasse un po’ dalla bachata
tradizionale ed urbana
– ci racconta Adam Vee -, perché non ho la pretesa di
mettermi in competizione con i mostri sacri di questo genere. Ne è venuto fuori
un lavoro molto orecchiabile, ritmato e bello da ballare e spero che entusiasmi
i ballerini come ha entusiasmato me; provenendo infatti dal mondo del ballo, ho
voluto proprio testarla in prima persona in pista, prima di proporla al
pubblico."

Il fatto di veder pubblicata la sua bachata su una compilation che avrà una
notevole diffusione, ha dato poi a questo artista emergente lo stimolo di
continuare su questa strada: sempre insieme ad Alex è già al lavoro per
realizzare materiale sufficiente a produrre un suo primo album.

Mauro Gresolmi

Lascia un commento

SHARE
Previous articleEba Say Ajà
Next articleSuper Salsa Summer 2012

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here