SALSA.IT VOL.8 UN NUOVO CHA CHA CHA PER LA MAXIMA 79 – “HABIA CAVOUR” UN NUOVO CHA CHA CHA

0
30

Nella ottava edizione della serie di compilation targate Salsa.It troviamo il gruppo
rivelazione della passata stagione danzante che riconferma di nuovo la sua
voglia di far riscoprire al grande pubblico italiano e non solo il gusto di
ballare un genere sempre più’ richiesto dai ballerini sia che essi siano alle
prime armi o avanzati tecnicamente : il cha cha cha. Ed è
proprio a quest’ultima categoria di ballerini che l’orchestra La Maxima 79
si rivolge anche quest’anno inserendo all’interno della Track List della
compilation Downbridge un brano che segue il grandissimo successo
ottenuto sia a livello nazionale sia al di fuori dei nostri confini dove non era
raro ascoltare nei più’ grandi congressi europei come pure in tutti i locali
d’Italia la ballatissima "Mi Chula" che ha avvicinato il grande popolo ad
un altro genere e spinto i dj’s a modificare la loro scaletta fatta
prevalentemente di salsa e bachata aggiungendo anche il cha cha cha molto
gradito e sempre più’ interpretato anche negli show dei bailadores sul
palco.

Con
"Habia Cavour"
La Maxima 79 ci regala un brano molto diverso dal
precedente pur rimanendo quasi sullo stesso genere anche se "Mi Chula" era per
l’esattezza un Son Montuno mentre in questo capitolo ci troviamo davanti
ad un vero e proprio cha cha creato sempre dalla mano e dalle idee
congiunte del Maestro Massimo Scalici e di Fabrizio Zoro i quali cercano,
con questo progetto , di capire le esigenze dei ballerini più’ "avanzati.In
fase di arrangiamento spiccano i Metales che saranno una costante di
questo brano grazie alla sezione dei fiati da Big Band interamente
suonata dal vivo nel quale troveremo 5 sax 4 trombe ed altrettanti tromboni
suonati dai grandissimi musicisti di Palermo a capo del maestro Scalici
che ne ha curato personalmente la scrittura e che ovviamente si è occupato del
pianoforte.
Anche
le percussioni coordinate da Fabrizio Zoro seguono alla perfezione
quel sound fatto di stacchi e ripartenze tutti interpretabili dai ballerini che
la sentiranno in serata giocando anche con la voce, affidata ancora una volta ai
sapienti pregones di Leo Wilber, confermatissimo dalla band dopo lo
stupendo lavoro fatto per "Mi Chula" . Ancora una volta il cantante
cubano residente in Italia, ha saputo scrivere e giocare con la base intonando i
suoi versi che raccontano di un improbabile Camillo Benso Conte di Cavour in
versione tropicale, cercando di immaginare lo storico statista piemontese
ballando il cha cha cha.

Chiaro
e’ il riferimento inoltre alla famosa " Via Cavour" culla del centro di Palermo
e sede dello Storico Teatro Massimo poiché in Spagnolo la lettera B
foneticamente si pronuncia con la V ed ecco che "Habia Cavour" ha come
gioco di parole "A Via Cavour" .
Tutto questo e’ il preludio al
primo disco
della Maxima 79 , un album dove si troveranno
Guaguancò
in puro stile salsa classica anni 70 alcuni dei quali già finiti
dalla orchestra e che uscirà verso marzo 2012.

Comunicato stampa Salsa.It 8

Lascia un commento

SHARE
Previous articleCHARLIE ZAA
Next articleSiempre Pa ‘ Lante

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here