DANILO PEREZ

0
371

La sua musica è un mix di jazz, ritmi brasiliani e suoni panamensi, i suoni
della sua terra.
Parliamo di Danilo Pérez, nato a Panama il 29 dicembre 1965, pianista
dotato di tecnica, inventiva e fantasia, portato all’improvvisazione, in cui
eccelle nei concerti dal vivo che trasforma in vere e proprie performance di
gioia, entusiasmo e allegria (qualche video su youtube ne è un esempio).
Cresciuto nel mondo della musica grazie al padre cantante in una band,
incomincia a suonare il piano ad 8 anni e, nel 1985, dopo l’università, si
trasferisce a Boston per studiare musica al Berklee College of Music. Terminati
gli studi nel 1988 comincia a collaborare con grossi nomi del jazz, come i
trombettisti Terence Blanchard e Claudio Roditi. Per lungo tempo si associa al
sassofonista cubano Paquito D’Rivera, entrando anche a far parte della sua band
Havana/New York Ensemble. Suona nel prestigioso disco ‘Reunion’ di due grandi
interpreti del latin jazz, il trombettista Arturo Sandoval e il già
citato Paquito D’Rivera.
Nel 1989 lo chiama Dizzy Gillespie per suonare il piano nell’orchestra
delle Nazioni Unite da lui diretta: Danilo Pérez è il musicista più giovane.
Successivamente forma un gruppo e comincia ad incidere a suo nome. Con il suo
secondo disco, ‘The Journey’, realizzato nel 1994, riceve calorosi apprezzamenti
dalla critica e dal pubblico. Un anno dopo entra nella band di Wynton Marsalis
e, nel 1996, passa alla casa discografica Impulse! per la quale realizza
‘PanaMonk’ ed i giudizi della critica sono lusinghieri. Negli anni seguenti
accompagna e registra con moltissimi jazzisti di fama mondiale, da Charlie Haden
a Joe Lovan, da Michael Brecker al “nostro” Tito Puente, confermando il
suo talento.
L’ultima sua produzione è ‘Providencia’, un’opera ambiziosa, che incorpora
sapientemente gli stilemi del jazz con la tradizione latinoamericana…da
ascoltare insomma!

Discografia –
Danilo Pérez (1993);
The Journey (1994);
Danzon (1994);
PanaMonk (1996);
Central Avenue (1998);
Motherland (2000);
Footprints Live (2002);
….Till Then (2003);
Danilo Pérez Trio Live at the Jazz Showcase (2005);
Danilo Pérez – Across The Crystal Sea (2008);
Providencia (2010)

Fonti informative :
‘Jazz Music’ di Flavio Caprera – Piccola Biblioteca Oscar Mondatori (2006);
website: daniloperez.com;
website: it.wikipedia.org/wiki/DaniloPérez;
website: italy.allaboutjazz.com

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here