SALSA.IT VOL.8 – TORNANO LE SONORITA’ VELLUTATE DEI LATIN SOUND MACHINE

0
60

Inizia il count-down per l'uscita della compilation Salsa.it,
che quest'anno taglia il prestigioso traguardo della ottava edizione e iniziamo
da oggi a presentare i brani che ne compongono la track-list.
Partiamo subito presentando il nuovo pezzo di uno dei gruppi rivelazione dello
scorso anno, i Latin Sound Machine: quest'anno la band sarà
presente nella compilation con una bachata, di cui avremo modo di parlare più
avanti, e di una salsa, riguardo la quale c'è molta attesa, sia tra i ballerini
che tra gli addetti ai lavori, già pronti con la domanda di rito: riusicrà
"Over again"
a ripetere il successo che ha avuto "Tell
you how I'm feeling"
?
Proprio da qui si può dire che sia iniziata la storia dei Latin Sound Machine,
nati da un'idea del musicista e compositore Fabio Gianni:
fondere le ritmiche latine, con le sonorità del pop romantico e del soul. Gli
artisti di riferimento cui Fabio si è ispirato sono i maggiori esponenti di
questi generi, quali Simply Red, George Michael, Sting, Earth Wind & Fire ed è
così che tre anni fa è nata "Tell You How I'm feeling". Quando è
arrivato, però, il momento di proporla, sono sorti i primi intoppi: chiunque
l'ascoltava la giudicava molto bella ed orecchiabile, ma più adatta ad essere
trasmessa in radio che ad essere ballata, inoltre una salsa in lingua inglese in
un ambiente dove è lo spagnolo a farla da padrone veniva guardata con un certo
scetticismo. E' stato a questo punto, allora, che Francisco Rojos,
intuendo il potenziale di questo brano, ha deciso di rischiare, inserendolo
proprio un anno fa nella compilation da lui prodotta ed iniziando a proporlo
nelle principali piste da ballo, ottenendo un feed-back strepitoso da parte dei
ballerini. Un altro aspetto positivo della faccenda, è che il successo di "Tell
you how I'm feeling"
non è stato un boom immediato, ma una graduale
escalation che l'ha reso più duraturo e radicato nel tempo, tanto da fargli
varcare i nostri confini ed essere conosciuto anche all'estero (pensate che è
stato trasmesso addirittura dalla radio colombiana!).
Per tutti questi motivi, quindi, i Latin Sound Machine si sono impegnati per
offrire un lavoro di qualità e non deludere le aspettative di chi anche
quest'anno vuole lasciarsi cullare in pista dal suono vellutato di questa band.
"Over again" riprende il percorso sonoro tracciato nel
precedente lavoro, ma con qualche novità. Confermatissimo il cantante
Fabio Ilacqua
, italiano ma di madrelingua inglese, mentre il missaggio finale sarà
come sempre ad opera di Gianni
Nuzzi
. Francisco Rojos come nel precedente brano sarà invece impegnato
nella supervisione della struttura musicale. La novità è
rappresentata dalla presenza del bassista venezuelano Adrian Cisneros,
che ha suonato con tutti i più grandi della salsa ed ha fatto parte anche della
celeberrima Orquesta Dimension Latina di Oscar D'Leon. Sono latini anche tutti
gli altri musicisti che hanno contribuito alla realizzazione del brano.Dal punto
di vista del sound, invece, segnaliamo un assolo di piano, ideato ed eseguito
dallo stesso Fabio Gianni, che si caratterizza per non avere le quadrature
armoniche di un tipico brano latino, ma di arrivare direttamente dal mondo del
soul. Niente tumbao in questo assolo, ma giri armonici che per stessa ammissione
del suo esecutore sono stati ispirati da uno dei gruppi musicalmente più
interessanti degli anni 80, i Matt Bianco, famosi anch'essi per fondere le
sonorità latine con quelle del pop e della dance..
Riuscirete a resistere un paio di mesi prima di ascoltare la nuova canzone? Nel
frattempo potrete gustarvi un'altra produzione di questo gruppo: dal momento che
molti, ascoltando la voce di Fabio Ilacqua, l'hanno accostata a
quella dal grande George Michael, i Latin Sound Machine hanno
inciso, un po' per gioco, un po' per rendere omaggio all'artista britannico e al
suo evergreen del pop, una versione salsa di

"Careless Whisper"
, che, rispetto a quella del 2001
dell'Orquesta la
Palabra, nella ritmica è più fedele all'originale. Per farlo basta cliccare
sul titolo sottolineato in blu.

Mauro Gresolmi

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here