FRANCISCO AGUABELLA

0
351

Nato il 10 ottobre 1925 a Matanzas (Cuba), è morto pochi giorni fa, il 7
maggio, all’età di 84 anni e, con questa biografia, vogliamo ricordare uno dei
principali percussionisti afro-cubani, capace di esibirsi in Europa, Australia,
Sud America ed in tutti gli Stati Uniti (tra cui la Casa Bianca).
Queste righe le scrivo ascoltando ‘Cubacan’ un album realizzato da
Aguabella nel 2002 in memoria di un altro re della musica, Tito Puente.
La sua carriera musicale inizia quando emigra, nel 1952, negli Stati Uniti,
presentandosi come un ‘Olu Bata’ (batterista Bata). Bata drumming è uno
stile musicale cerimoniale che svolge un ruolo fondamentale nella Santeria, la
religione praticata a Cuba e Aguabella dà voce al linguaggio afro-cubano.
Sarà sempre molto forte questo aspetto legato alle manifestazioni della
religione santera, tanto da mantenere un rituale fisso: ogni anno costruiva un
santuario al suo santo patrono: Santa Barbara (Changó), eseguendo musica
a una festa di compleanno tenutasi in suo onore. Si trattava di una festa per
tutto il giorno per gli amici invitati, principalmente, ma non esclusivamente,
membri della Santeria. “Santa Barbara sa che è il suo compleanno”, diceva
Aguabella, “il giorno di Santa Barbara, 3 dicembre, qualunque lavoro io stia
facendo, smetto di lavorare …. Amo molto questo santo …. Le ho promesso che
avrei fatto una festa ogni anno “.
I suoi primi lavori negli USA includono delle sedute di registrazione con
Dizzy Gillespie
, Tito Puente, Perez Prado, Peggy Lee e
con la “touring company” di Katherine Dunham, fino a raggiungere la
notorietà grazie alla parte nel filmMambo’, girato in Italia (1954).
E’ uno dei pionieri del periodo in cui cubani e portoricani nel ‘barrio’ di New
York si sbizzarricono a miscelare i tamburi batà con il son e la rumba, creando
quel genere musicale definito ‘cubop’, che successivamente verrà chiamato
latin-jazz’.
Francisco ha suonato con grandi artisti quali Mongo Santamaria, Frank
Sinatra
, Eddie Palmieri, Cachao Lopez, Lalo Schifrin,
Cal Tjader, Nancy Wilson, Poncho Sanchez, Bebo Valdes,
i Malo e Carlos Santana e numerosi altri e, nella sua carriera, ha
ricevuto vari riconoscimenti tra cui il ‘National Heritage Fellowship
dal Fondo Nazionale per le Arti (1992).
Può vantare, inoltre, un’altra partecipazione cinematografica nel documentario ‘Sworn
to the Drum
’ del regista Les Blank (1985).
Maestro conguero ampiamente riconosciuto stabilì la sua residenza in Los Angeles
(California) dove ha voluto trasmettere la sua arte insegnando percussioni
afro-cubane presso l’ University of California di Los Angeles.
Grazie Francisco Aguabella per averci deliziato con i tuoi ritmi, sto ascoltando
il brano “Agua Limpia Todo”, in una delle tue, tante, performances agli
inseparabili ‘tamburi’.

La sua carriera è ricca di partecipazioni a produzioni musicali, ma ho evitato
un elenco veramente infinito, limitandomi a segnalare la discografia essenziale:

Discografia – come leader
Hitting Hard (1975)
Oriza: Santeria Religion Afrocubana (1993)
H2O (1996)
Agua de Cuba (1999)
Cubacan (2002)
Cantos a los Orishas (2002)
Ochimini (2004)
con The Doors –
Other Voices (1971)
con Paul Simon –
The Rhythm of the Saints (1990)
Filmografia –
Mambo (1954)
Sworn to the Drum: A Tribute to Francisco Aguabella. Directed by Les Blank
(1985)

Fonti informative :
website: franciscoaguabella.com;
‘Santana – La vera storia di una leggenda del rock’ di Simon Leng (Editori
Riuniti, 2001);
‘Corazón, Il cuore della musica cubana’ di Besito de Coco (Ed. Minimum Fax,
2000)
website: en.wikipedia.org/wiki/Francisco_Aguabella;
website: vinilemania.net;
website: allaboutjazz.com/php

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here