GERARDO ROSALES

0
245

Era il maggio del 1999 quando ricevetti dalla rappresentante in Italia di
Gerardo Rosales del materiale informativo, nonche due cd, con lo scopo di
proporre un suo concerto nei locali dove organizzavo serate.
Purtroppo non era ancora matura la possibilità di ospitare artisti di questo
spessore nella mia provincia, ma fu per me l’occasione di conoscere questo
artista e le sue qualità musicali.
Nato il 6 luglio 1964 a Caracas (Venezuela), Gerardo Rosales vive in Europa dal
1993. All’età di 8 anni inizia lo studio del pianoforte, ma allo stesso tempo è
interessato a suonare le congas e il bongo.
Nel 1977, all’età di 13 anni, conosce Orlando Poleo, che lo invita a
studiare le percussioni afro-caraibiche al “Taller de Arte”, nel sobborgo Sarria
della città di Caracas.
Dal 1977 al 1980 studia congas e bongo con Orlando Poleo, mentre studia i
‘timbales’ con Alberto Borregales.
Nel 1985 studia percussioni afro venezuelane con Alexander Livinali
presso la “Fundación Bigott”.
Nel 1987 comincia la sua carriera con figure importanti come la Soledad
Bravo, Alberto Naranjo y el Trabuco Venezolano, Trina Medina
ed altri
ancora.
Allo stesso tempo, fonda la sua Orquestra con il nome “Salsa 70” e con
questa band fa spettacoli in tutte le periferie, i teatri e sale da ballo della
capitale.
Nel 1992 è invitato a partecipare all’ Expo di Siviglia, in Spagna, con la band
Caracas Son 7“. Questa esperienza lo convince a rimanere in Europa.
Nel 1993 realizza il suo primo cd intitolato ‘Gerardo Rosales y su Salsa Pa’lante’,
registrato in Venezuela e prodotto in Spagna.
Iniziano varie collaborazioni in Europa con Alfredo Rodriguez, Orlando Poleo, la
Conexión Latina, Nicky Marrero, Saskia Laroo, Cedric Dandaree e nel 1995 viene
anche invitato da Paquito D’Rivera a partecipare alla registrazione del
cd ‘Bebo rides again’ insieme con il leggendario pianista cubano Bebo Valdés.

Il suo genere musicale è ormai consolidato, un mix particolare di musica cubana
e jazz mescolato con i generi più tipici del Venezuela come la parranda, la
gaita, il joropo
Nel 1996, presenta la seconda produzione ‘Venezuela Sonora’, un cd pieno
di gioia che ti invita a ballare, in cui partecipa anche un altro celebre sonero
venezuelano come Orlando Watussi, con il quale interpreta un omaggio alla loro
terra con il brano ‘De Venezuela para el mundo’.
Con la produzione successiva, ‘Señor Tambò’ (1998) ricerca maggiormente
le sonorità latin jazz e risulta più da ascoltare che da ballare.
Grazie alle sue capacità artistiche si guadagna il rispetto e l’ammirazione di
un grande pubblico, tanto che nel 2002, la canzone “La Salsa es mi vida“,
tratta dal suo omonimo e bellissimo album, viene utilizzata come colonna sonora
per il film “Madame Jeannette” diretto dal regista olandese Paula van der Oest.

L’ultima produzione, ‘Salsa Mundial’ è del 2008, ed è considerata come il
capolavoro discografico di questo grande percussionista, che ha voluto accostare
la salsa a tutti i ritmi del mondo!!!

Discografia –
Salsa Pa’lante de Venezuela (1992)
Venezuela Sonora (1996)
Señor Tambo (1998)
El Venezolano (1999)
Reconstrucción (2000) – proyecto por Venezuela
Y Ritmico Pianistico (2001) con Edy Martinez & Latin Jazz
La Salsa es mi vida (2002)
Tribute to Fania All Stars (2004)
Mongomanía – Tribute to Mongo (2005)
Salsa Antigua (2005) – quartetto Charanga La Crisis
Il nostro Latin Groove (2008)
Salsa Mundial (2008)

Fonti informative :
website: gerardorosales.com;
annotazioni maggio 1999 pervenute direttamente da Consuelo Arbelaez,
rappresentante in Italia di Gerardo Rosales;
rivista ‘Ballo in Due’ (giu / lug 1999)
website: vinilemania.net;
website: lpmusic.com;
website: salsa.it/recensioni

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here