Otello all’improvviso – viaggio tra i poeti improvvisatori di Cuba – autore David Riondino -documentario – dvd

Otello all’improvviso – viaggio tra i poeti improvvisatori di Cuba – autore David Riondino -documentario – dvd

0
157
Otello All'improvviso
Otello All'improvviso

Otello all’improvviso è il frutto di due viaggi a Cuba del poliedrico artista toscano David Riondino che ci aiuta a scoprire il movimento dell’improvvisazione poetica popolare dell’Isla grande. A questo primo progetto ne dovrebbero seguire altri analoghi in alcune realtà dell’America latina dove esiste la cultura della poesia improvvisata. Intanto godiamoci questo filmato che presenta le tecniche, i poeti, i luoghi della improvvisazione in decima (ossia le Peñas, che sono una sorta di circoli o cenacoli di letteratura orale). Qualcuno si chiederà legittimamente: cos’è la decima? E’ la strofa cubana di dieci versi ottonari che deriva da tradizioni spagnole portate a Cuba e in Sud Amrica durante la colonizzazione. Quando poi queste rime sono inventate all’istante il fenomeno prende il nome di repentismo, basilare nei duelli, contrasti o controversie cantati.
Nel Nuovo Mondo quest’arte popolare si è sviluppata in modo originale e ha resistito nel corso dei secoli mentre nella terra madre è quasi scomparsa. David Riondino nei panni di regista (in collaborazione con Alexis Diaz Pimienta e Emiliano Sardinias) e con l’aiuto di videoperatori ha seguito in particolare due campioni del repentismo e della decima: Alexis Diaz Pimienta e Emiliano Sardinias. Ma anche altri “poeti a braccio” cubani sono stati chiamati a raccolta per mettere in scena l’Otello di Shakespeare con il linguaggio della decima.
Per prima cosa Riondino e Diaz Pimienta raccontano ai protagonisti cubani riuniti in una casa il progetto da recitare. Poi per dare il giusto entusiasmo allo spirito degli attori sollecitano bicchieri e rum per tutti, viene spiegata la richiesta di fare una trasposizione cubana dell’Otello, illustrano la trama e i personaggi da interpretare e finalmente scatta il ciak si gira.. Dall’ambiente familiare i protagonisti si spostano in vari luoghi dell’Avana dove intonare le sfide poetiche, la prima sul Malecon dove la mente scruta l’orizzonte per rintracciare Venezia, i luoghi del dramma tradimenti, Desdemona e gli altri personaggi da far rivivere in decima.
Un preziosissimo documento di 70 minuti (con libretto allegato) per capire un’espressione artistica maturata nel mondo contadino di Cuba e che oggi viene coltivata soprattutto in ambiente urbano. E la musica, parte integrante della decima e del repentismo, svolge un ruolo interessante in tutto il filmato riuscendo a cucire i vari frammenti poetici con le melodie del pianista cubano (ottimo jazzista) Ernan López Nussa.

EDITORE Accademia dell’Ottava (2008)
a cura di Gian Franco Grilli

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here