AZUQUITA PÁL CAFÉ – Gran Combo de Puerto Rico

Testo
Traduzione

que inspirado el creador
cuando hizo la mujer
¡ay! que bueno que le encargo
que se dejara querer
y trajo al mundo esa miel,
ese debe ser su nombre
y le regalo a los hombres
azuquita pa’l cafe’,

que, que, que, que, que fue,
que fue azuquita pa’l cafe’.

y que hermosa variedad,
que mucho hay para escoger
y a mi no me importa cual,
siempre que sea una mujer
y no hay oro ni diamante
que compare con su amor,
ahi se rinde el mas valiente,
el mas lindo y el mejor;

que, que, que, que, que fue,
que fue el mas lindo y el mejor;
que, que, que, que,
que fue, el mas lindo y el mejor.

de la costilla
de adan, ¡oiga!, hizo dios a la mujer
y le regalo a los hombres
un huesito pa’roer;
que sabroso es tener frio
y arrimarse a una mujer,
que buena es la sinvergüenza
cuando se deja querer,

que, que,
pero que, que, diga que fue,
cuando se deja querer.

como le gusta a usted,
azuquita pa’l cafe’;

miel, ese debe ser su nombre,
porque endulzan a los hombres
con su querer,
como le gusta a usted,
azuquita pa’l cafe’,
el que tenga la suya
que la cuide bien,
si el que tiene tienda
la debe atender;
como le gusta a usted
azuquita pa’l cafe’, ¡ay!
porque aquel que no la atienda
su tienda la puede perder,
perder,
como le gusta a usted,
azuquita pa’l cafe’;
cuando, cuando la tarde
languidece renace la sombra,
moliendo cafe’,
como le gusta a usted,
azuquita pa’l cafe’;
yo,yo quiero que le den,

que le den, que le den azuca,
que le den, que le den,
que le den, como le gusta
a usted, azuquita pa’l cafe’,

como le gusta a usted
azuca, azuca.


che ispirato il creatore
quando fece la donna
ahi! per fortuna la fece
che si lasciasse amare
e portò al mondo questo miele,
questo deve essere il suo nome
e regalo agli uomini
Zucchero per il caffè’,

che che, che, che, che fu,
che fu Zucchero per il caffè.’

e che bella varietà,
che grandissima scelta
ed a me non importa come,
purché sia una donna
e non ci sono oro né diamante
paragonabile col suo amore,
lì si arrende il più coraggioso,
il più bello ed il migliore;

che che, che, che, che fu,
che fu il ma confino ed il migliore;
che che, che, che,
che fu, il più bello ed il migliore.

della costola
di Adamo, ascolta!, fece dio la donna
e regalo agli uomini
un osso da rosicchiare
che saporito è avere freddo
ed avvicinarsi ad una donna,
che buona e senza vergonia
quando si lascia amare,

che che,
ma che che, dica che fu,
quando si lascia amare.

come gli piace,
Zucchero per il caffè’;

miele, quello deve essere il suo nome,
perché addolciscono gli uomini
con loro amore,
come gli piace,
Zucchero per il caffè’,
quello che ha la sua
che la tratti bene,
se quello che ha negozio
la deve servire;
come gli piace
Zucchero per il caffè’, ahi!
perché quello che non la serva
il suo negozio la può perdere,
perdere,
come gli piace,
Zucchero per il caffè’;
quando, quando il pomeriggio
languisce rinasce l’ombra,
macinando caffè’,
come gli piace,
Zucchero per il caffè’;
io, io voglio che gli dìano,

che gli dìano che gli dìano Zucchero,
che gli dìano che gli dìano,
che gli dìano, come gli piace
a lei, Zucchero per il caffè’,

come gli piace
Zucchero, Zucchero.

Autore: P. Vasquez
Traduzione a cura di Francisco Rojos

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here