Marc Anthony: “La prima volta in Italia”

Con la tribuna e il prato gremito di fans, tra bandiere
portoricane, venezuelane, colombiane e italiane mercoledì alle 22:15 si sono
accese le luci del palco di “Fiesta” la manifestazione che ha avuto
l’onore di ospitare per la prima volta nella capitale il portoricano Marc
Anthony,
l’artista latino più famoso che con i suoi album ha venduto milioni
di copie in tutto il mondo e che la sera precedente si è esibito sul palco del
“Latino Americando”.
Marc si è presentato in abito bianco e occhiali da sole aprendo il concerto
con “Aguanile”, cover di un altro grande immortale della musica latina
come Hector Lavoe e subito i migliaia di fans sono andati in delirio
ballando e cantando con lui tutto il brano. Una vera carica di adrenalina che
dal palco è giunta sino al pubblico presente, complice il magistrale assolo di
timbales e la eccezionale orchestra di dieci elementi diretti dal maestro
Juanito Gonzales che ha supportato Marc Anthony.
Il concerto si è protratto per un’ora e quatantacinque minuti circa, durante il
quale Marc ha cantato i brani più famosi del suo repertorio come “Valio La
Pena”, “Que Precio Tiene El Cielo”, “Ahora Quien”, “Lamento borincano”
e
molte altre tutte rigorosamente accompagnate dalla voce degli oltre 12 mila
fans accorsi da ogni regione per vederlo.

Marc si è emozionato nel sentire il calore dei suoi fans che a suon di clave
accompagnavano ogni piccola pausa tra un brano e l’altro fino a quando tutto il
pubblico di “Fiesta” ha cantato il noto motivo che ha accompagnato due estati
fa, nel corso dei mondiali di calcio, la nostra Nazionale (Poporopopo). Di
fronte a questa situazione Marc si è inchinato ha baciato il palco e ha detto
“Incredibile….è la prima volta nella mia carriera che avviene questo…” invitando
il pubblico a ripetersi e immediatamente anche i suoi musicisti hanno intonato,
con i proprio strumenti, quello che stava accadendo.
Il concerto si è chiuso prima del “Bis” con la cover di Lavoe “Mi Gente” e
successivamente con “Tu Amor Me hacen Bien”.
Un concerto che non ha deluso le aspettative dei fans accorsi da più parti per
vederlo e che hanno lasciato “senza parole” Marc e chi sa’ forse anche
dispiaciuto di non essere venuto già anni prima qui in Italia terra, che come
volevasi dimostrare, ha oltre 25.000 fans al seguito.
Marc ha dimostrando di essere un artista completo a 360°, un perfetto show-man
con una presenza scenica indescrivibile, coinvolgente, dinamico con una
straordinaria voce a dimostrazione di essere uno dei più grandi artisti della
musica latina.

Beppe Nebbia – beppe@salsa.it

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here