Adiós Fidel – All’Avana senza un cazzo da fare – autore Torreguitart Ruiz Alejandro

Adiós Fidel - All'Avana senza un cazzo da fare - autore Torreguitart Ruiz Alejandro

0
94
Adiós Fidel - All'Avana senza un cazzo da fare - autore Torreguitart Ruiz Alejandro
Adiós Fidel - All'Avana senza un cazzo da fare - autore Torreguitart Ruiz Alejandro

“Fidel è invecchiato, non è mica lo stesso che prese a scapaccioni Batista, il meglio dei suoi rivoluzionari sono diventati controrivoluzionari e chi ce l’ha fatta è scappato a Miami, lui è rimasto sempre più solo, ma si è fatto nuovi amici. I tempi cambiano, i russi vanno a braccetto con gli statunitensi e i venezuelani governano Cuba a colpi di petrolio”. Così scrive Alejandro Torreguitart Ruiz nel racconto Adiós Fidel titolo omonimo della raccolta di una quarantina di quadretti di vita cubana. Il sottotitolo ‘All’Avana senza un cazzo da fare’ è già indicativo di una scrittura vivace, fresca, diretta come il linguaggio che circola tra le strade cubane. Dalle righe scorrevoli, facili, ma allo stesso tempo dense per il significato pesante che lasciano sulla pagina, traspare il mondo contradditorio e magico dei cubani, ma reale anche se qua e là la fantasia è vinta da pensieri ossessivi, quelli che ti assalgono quando il tunnel avanero non ti porta da nessun lato.
Qui la narrazione e il lato estetico della scrittura si mescolano al messaggio preponderante dell’autore: far aprire gli occhi su quello che avviene nell’Isla, tra musiche, jineteras, balseros, fucilazioni e diritti umani. Un romanzo – Adiós Fidel (Edizioni Il Foglio – 180 pagine, 15 €), realizzato con la collaborazione di Amnesty International – che i fedelissimi di Cuba non gradiranno molto. Ma la libertà di espressione è sacrosanta.

L’autore, avanero, nato nel 1979, è già conosciuto da pubblico italiano perchè trattasi della penna principale di Letteratura Cubana Contemporanea, la collana pubblicata in Italia dalle Edizioni Il Foglio di Piombino, un marchio editoriale ideato dallo scrittore Gordiano Lupi, divulgatore della cultura cubana e che si batte idealmente per una Cuba diversa. Ma questo è dibattito per altre storie.

EDITORE Edizioni Il Foglio, Piombino
a cura di Gian Franco Grilli

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here