Mercadonegro

0
170

“La Orchestra Mercadonegro” nasce dall’incontro di tre musicisti latino-americani che si sono ritrovati in Europa per ragioni personali.
Emigranti per amore, hanno mantenuto il loro cuore artistico in America latina, decidendo di impegnarsi per far conoscere nel mondo la musica delle loro terre, con le novità e le tendenze più moderne.
Armando Miranda, nasce nel 1974 all’Avana, Cuba, nel quartiere di Buenavista, reso famoso dal film di Wim Wenders. Vive di musica da quando ha 17 anni. Studia alla Scuola Professionale di Musica Félix Varela dell’Avana. A Cuba, lavora con gruppi importanti come: Manguaré, Niurka Espìnola, Iré Aché, cantando salsa e afro-cubano.
Rodrigo Rodríguez, nasce a Cartagena de Indias, la più caraibica delle città colombiane, nel 1974. Studia alla Scuola di Belle Arti della sua città e lavora come cantante e percussionista per il Ballet Nacional de Colombia e con Joseito Martínez, dei Latin Brothers.
César Correa, nasce nel 1975 nella città peruviana di Trujillo, conosciuta per la tradizione artistica e musicale. Studia piano classico al Conservatorio Carlos Valderrama della sua città, dove lavora come concertista classico e con diverse orchestre di salsa e musica tradizionale peruviana.
Arrangiatore, ha anche esperienza come direttore d’orchestra.
In Svizzera, continua gli studi presso il conservatorio di Friborgo e la Jazz School di Berna.
L’incontro fra i tre avviene grazie ad Alfredo de la Fé, uno dei migliori violinisti di musica latina.
Con lui, i ragazzi di Mercadonegro realizzano diverse tournées, con concerti in locali importanti (Ronnie Scott, Londra, New Morning, Parigi) e festival di primo piano come il Pavarotti and Friends (Modena, Italia), il Montreux Jazz Festival (Svizzera), Fiesta (Roma, Italia), il Bal de la Rose (Monte Carlo, Monaco).
In diverse occasioni, hanno la possibilità di esibirsi con musicisti del calibro di Carlos Santana, Celia Cruz, Cheo Feliciano, La India, che definiscono ottima la qualità del loro lavoro, pieno di vita e di energia.
Nell’inverno 2000, i musicisti di Mercadonegro partecipano al primo Europa-New York Salsa All Stars con personaggi come Giovanni Hidalgo, Jimmy Bosch, José Alberto El Canario, Jesus Allemany.
Inoltre, Miranda, Rodríguez y Correa contribuiscono al lavoro discografico di Alfredo de la Fé “Latitudes”.
Intanto, cominciano a pensare al progetto Mercadonegro, con pezzi inediti e arrangiamenti originali di brani famosi.
Il gruppo -accompagnato da altri musicisti latino-americani di grande talento e solida preparazione tecnica come il bassista brasiliano Eduardo Dudù Penz ed il percussionista argentino Alejandro Paneta- inizia ad esibirsi in locali sempre più importanti e, poco a poco, va creandosi un curriculum interessante, grazie al pubblico che risponde con entusiasmo, mostrando di apprezzare lo spettacolo.
Il 2001 è l’anno determinante per l’affermazione del gruppo: insieme alla casa discografica Bibomusic Inc. viene definita la nuova strategia che prevede la partecipazione a grandi eventi e la realizzazione di un disco di Mercadonegro, che rappresenti lo stile originale dei propri musicisti.
Nell’aprile 2001 l’orchestra viene quindi invitata a tenere un grande concerto a El Cubanito di Zurigo, il più importante locale in Europa per la musica latina, ne consacra la popolarità fra gli appassionati del genere. Seguono numerosi concerti all’estero.
Nel gennaio 2002 inizia la registrazione del CD di Mercadonegro, al quale hanno partecipato grandi musicisti internazionali del calibro di Tony Martìnez e Alfredo de la Fé. Ingegnere del suono è il maestro venezuelano José Mendoza, già conosciuto per le sue produzioni di Oscar d’ Leon e dei Los Adolescentes.
Il disco, che si intitola “Báilalo! “, è un lavoro di grande qualità musicale nel quale il gruppo si mostra versatile, interpretando in forma originalissima diversi stili di salsa e altri ritmi latini.
L’uscita del CD è stato preceduto dal lancio nell’estate 2002 di un maxiCD contenente i leit motiv …Eso me duele ” ( una storia d’amore in cumbia/salsa) e ” La mujer que tengo” ( una allegra e coinvolgente ballata caraibica in lingua spagnola ).

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here