Gilberto Santa Rosa – El Caballero de la Salsa

0
199

Anno 1962, nasce a Puerto Rico da un’umile famiglia di lavoratori, dove e’ apprezzata la buona musica, Gilberto Santa Rosa.
È in questa casa che si sviluppa l’amore per la musica di colui che dovrebbe trasformarsi in uno degli esponenti di musica tropicale di maggiore popolarità nella sua terra, e nel mercato internazionale. A 12 anni per la prima volta organizza un gruppo di principianti facendo i suoi primi passi nel genere tropicale e più tardi, compiendo i 14 anni, riceve dal maestro Mario Ortíz la prima opportunità di incidere professionalmente.
Succesivamente entra a far parte dell’orchestra “La Grande”, nella quale rimane per due anni fino a quando conosce il maestro Elías López che gli da la possibilià di registrare come corista in produzioni di altri artisti. Questa opportunità gli permette di raffinarsi vocalmente e di entrare nella cerchia dei più grandi del genere, divenendo il Cavaliere della Salsa. Nel 1980 sorge l’opportunità di partecipare alla registrazione “Homenaje a Eddie Palmieri” con l’orchestra Puerto Rico All Star. Grazie a questa esperienza entra a far parte dell’orchestra di Tommy Olivencia con la quale realizzò varie registrazioni fino a passare all’orchestra di Willie Rosario, dove registra più di sei dischi. A 24 anni debutta come solista e direttore di orchestra, con l’appoggio della compagnia Combo Records e del suo maestro, il creatore de El Gran Combo, Don Rafael Ithier; con loro registrò quattro dischi posizionandosi come uno dei grandi del genere tropicale, imponendo un nuovo e molto personale stile di interpretare la salsa. Nel 1990 si trasforma nel primo cantante di salsa che si presenta al Centro di Belle arti di San Juan, Puerto Rico, dove confermò la sua personalità e il suo dono per il canto.

Gilberto Santa Rosa ottiene grandi successi grazie ai suoi spettacoli come solista in questa importante sala e oggigiorno mantiene un record come numero di esibizioni riferite a quel genere tropicale nel centro di Belle Arti.
A metà dei ’90 ottiene un contratto la multinazionale Sony Music che lo Trasforma in una delle figure più importanti di questa compagnia. La sua prima produzione fu “Punto De Vista”, ricevendo un Disco di Oro e Platino e anche le successive registrazioni “Perspectiva”, “A Dos Tiempos De Un Tiempo” (homenaje a Tito Rodríguez), “Nace Aquí”, “De Cara Al Viento”, “The Man And His Music”, produzione che raccoglie dal vivo la presentazione dell’artista nel prestigioso Carnegie Hall di New York, “Esencia” e recentemente “De Corazón”,hanno raggiunto record di vendita incredibili sia dentro che fuori Puerto Rico. Attualmente tutte le produzioni discografiche di Gilberto Santa Rosa hanno ricevuto dischi di Oro e di Platino per i suoi successi in vendite in Puerto Rico e nei mercati dell’America latina, oltre al mercato ispano degli Stati Uniti, dove conta su molti seguaci.
Nel 1995, “Il Cavaliere della Salsa” si consacra come il primo cantante portoricano di musica tropicale presentando il suo spettacolo nel prestigioso teatro Carnegie Hall della città di New York. Da questo storico momento, grazie al successo di vendita nelle biglietterie e alle critiche da parte della stampa internazionale, il suo spettacolo ha passeggiato per i più grandi scenari del Venezuela, Repubblica Dominicana, New York, Miami, Los Angeles, Las Vegas, ed e’ stato uno dei pochi interpreti di questo genere a presentarsi in Las Vegas Hilton, Colombia, Panama, Londra, Giappone, Italia ed altri mercati latini come El Salvador, Ecuador e Costa Rica. La sua musica ed il suo stile inconfondibile arriva da Puerto Rico al Giappone, paese che visita come ambasciatore músical di Puerto Rico e nel quale riesce a rompere barriere culturali ed idiomatiche con la sua musica, dimostrandolo così la traduzione in giapponese del suo successo “De Cara Al Viento”.
Nel 1996, Gilberto uni il genere classico ed il tropicale nello spettacolare concerto “Salsa Sinfonica” presentato nel Centro di Belle arti di San Juan, nel quale interpretò il suo repertorio accompagnato dall’Orchestra Sinfonica di Puerto Rico.
Nel gennaio del 1998, si ripete il successo di Salsa Sinfonica, questa volta nel Teatro Teresa Carreño della città di Caracas Venezuela, un’altra volta l’artista riesce a rompere barriere portando la musica tropicale ad una sala di tanto prestigio come il Teatro Teresa Carreño considerato una delle sale più importanti del mondo.

In unione all’Orchestra Sinfonica del Venezuela, Il Cavaliere di La Salsa, realizzò sei presentazioni piene della sua totalità che ricevettero eccellenti critiche della stampa venezuelana. Di questa storica presentazione nacque un disco dal vivo intitolata “Salsa Sinfónica” e divenne il primo interprete di musica tropicale a registrare con un’orchestra sinfonica. Oggi, Gilberto Santa Rosa ha alle spalle un solida carriera di grandi successi come ad esempio le sue importanti presentazioni svoltesi presso : Madison Square Garden, Lincoln Center e Carnegie Hall nella città di New York, Teatro Anayansi del Panama, Anfiteatro degli Studi Universale nella città di Los Angeles, Las Vegas Hilton, il Teatro Teresa Carreño a Caracas, Venezuela, i più importanti stadi in Venezuela, Colombia, Perù, Panama, Ecuador, El Salvador, Costa Rica e Repubblica Dominicana ed ovviamente il Centro Di Belle arti ed il Colosseo Roberto Clemente nel suo natale Puerto Rico e recentemente si e’ esibito all’importante sala del Teatro Carnegie Hall con un’incredibile successo.
Cosciente del significativo valore della musica tropicale come veicolo di comunicazione popolare Gilberto Santa Rosa, ci presenta la sua più recente produzione per Sony Music intitolata “Viceversa” piena di una ricchezza musicale che lo riafferma come uno dei massimi esponenti del suo genere.

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here