Orchestra Billo’s Caraca Boys

0
262

L’orchestra Billo´s Caracas Boys nasce il 31 di agosto 1940. Dopo lo scioglimento della Billo´s Happy Boys, vari contrattempi e problemi di salute degli ex componenti, Billo Frómeta organizza una sua nuova orchestra e debutta al Roof Garden di Caracas in Venezuela.
Da quel giorno iniziava la carriera di un gruppo che ha visto battere tutti i record di longevità per quanto riguarda la vita di un’orchestra in tutto il mondo.
I primi componenti contarono della bravura del cantante Kuroky Sanchez e del sassofonista e violinista Freddy Coronado.Alla scadenza del contratto col Roof Garden l’orchestra si spostò quindi in un locale di fresca apertura:il Sans Souci di Roberto Levy e Luis Pisarello con il gruppo che aveva assunto due nuovi cantanti Victor Perez e Rafa Galindo.
Negli anni 50 la Billo’s dovette competere con i grandi della canzone popolare come Luis Larrain, la sonora Matancera, l’orchestra Aragona e Damaso Perez Prado il padre del mambo. Ognuno però aveva i suoi spazi e per questi protagonisti il successo arrivò grazie al programma radiofonico “a Gozar Muchachos!” che Radio Caracas presentò giornalmente alle 5 del pomeriggio dal 1945 fino al 1957.Altri programmi radiofonici diedero molto spazio alla Billo’s Boys così come gliene diede la neonata televisione fino al 1994.
Con una serie di misure applicate per contrastare il successo di Billo, l’orchestra venne fermata nel 1958 fino al 1960 che coincise con l’inizio della terza tappa della carriera di questo gruppo.
In questo periodo vennero scritte anche assieme al diciassettenne bolerista Felipe Pirela canzoni come “Quisqueya”, “No Vale la Pena” “Para que recordar” ed i “Mosaicos” dall’uno al dieci che diedero interminabili successi a livello sia nazionale che internazionale.
Dopo l’addio di Felipe Pirela che intanto compose anche altre canzoni come “El Pajaro Chogui” con la collaborazione di un’altro grande del gruppo, Cheo Garcia, arrivò in forza alla Billo’s (1963) Josè Luis Rodriguez che in precedenza aveva formato il gruppo degli Zeppys.
Rimase con l’orchestra per 3 anni giusto il tempo di comporre “Vida Consentida”, “Nada”, “Un cigarillo, la lluvia y tu”, “Tarde gris”, “El Mundo” e tante altre.
Dopo Rodriguez susseguirono per brevi periodi cantanti come Nelson Henriquez, Rafael Araque, Humberto Zarraga, ancora Rafa Galindo per la terza volta ed infine arrivò Memo Morales che rimase per 12 anni cantando successi come “El Gitano Maracucho”, “Cuna Cani”, “Fea”, e “Nina Isabel”.
Il 15 luglio 1971 entra a far parte del gruppo il cantante Ely Mendez che ancora è il cantante dell’orchestra con più di 30 anni di carriera alla Billo’s,. Egli ha portato la serie “Mosaicos” fino al 48° volume oltre a tutti i brani dal 1971 ad oggi.
L’orchestra Billo’s Caracas Boys è quella che più di tutte ha allietato la storia musicale venezuelana ed è anche il gruppo che detiene il record nel paese sudamericano riguardo le vendite.
Nel 1987 entra a far parte del Guinness dei primati di longevità così come l’anno successivo. Una cosa memorabile, come anche il concerto a Plaza de Espana che contò più di 250.000 persone e prima di chiudere i battenti suonò per 7 anni consecutivi al carnevale delle Isole canarie, già famosi per i loro concerti a Plaza de toros.

Lascia un commento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here